Chiuse alcune sezioni periferiche dell’asilo «Paperino» di Parenzo

L’asilo di Monspinoso

Il coronavirus ha colpito le sezioni periferiche di Torre, Monspinoso e Varvari dell’asilo d’infanzia italiano “Paperino” di Parenzo. Tre sono i dipendenti contagiati, di cui uno a Torre e due a Monspinoso, mentre in isolamento fiduciario si trovano 19 dipendenti e una sessantina di bambini. Anche la direttrice, Nataša Musizza è costretta all’isolamento fino al 3 dicembre. Le sezioni di Varvari e di Torre saranno chiuse fino al 30 novembre. I bambini di Torre che il giorno 20 novembre erano presenti in sede dovranno rimanere in isolamento, gli altri no. Nella sezione di Varvari sono in isolamento tutti i dipendenti, ma non i bambini. La sezione di Monspinoso riaprirà il 7 dicembre. Qui sono in isolamento tutti i bambini che hanno frequentato l’asilo dal 20 al 24 novembre.

 

Continuano per il momento a funzionare normalmente la sede centrale di Parenzo e la sezione periferica di Maio Grando. La sede centrale del “Paperino” opera nello stesso edificio della Scuola elementare italiana “Bernardo Parentin”, che riaprirà i battenti, dopo la chiusura forzata per coronavirus, il 30 novembre. A tale proposito, la direttrice della “Bernardo Parentin”, Ester Zarli, invita gli alunni a seguire le misure epidemiologiche prescritte e i genitori a non mandarli a scuola nel caso presentino i sintomi della malattia.

Facebook Commenti