Buie. La classe 6b per la causa di Kiara

Gli alunni della SEI raccolgono 5.150 kune per aiutare la bambina malata di Sebenico

0
Buie. La classe 6b per la causa di Kiara

L’ultimo giorno di scuola, prima delle vacanze invernali, gli alunni della classe 6b della Scuola elementare italiana “Edmondo De Amicis” di Buie, affiancati dal capoclasse, nonché insegnante di lingua croata, Matija Benčić, hanno aderito all’azione umanitaria per Kiara, una bambina di Sebenico che quest’anno avrebbe dovuto iscriversi alla prima classe elementare, ma alla quale purtroppo è stato diagnosticato un tumore maligno al cervello estremamente raro, che per le cure richiede la trasferta negli Stati Uniti. La possibilità di vivere di Kiara costa sui 5 milioni di dollari (circa 33 milioni di kune). Quest’opportunità si chiama ONC201 e si trova negli Stati Uniti, dove attualmente si sta effettuando soltanto il trattamento sperimentale contro questo tipo di malattia. Quanto sia rara lo dimostrano le statistiche, secondo le quali su 800mila bambini, due si ammalano di questo tipo di tumore. Gli alunni della classe 6b della SEI buiese hanno dato il proprio contributo devolvendo a favore di Kiara il ricavato di un’azione umanitaria natalizia, nel corso della quale sono stati venduti dei dolci preparati dai parenti degli alunni. L’azione ha fruttato un totale di 5.150 kune.

La vendita dei dolci per la raccolta di fondi a favore di Kiara

“Voglio ringraziare gli alunni per la loro bontà e sensibilità, i loro genitori e nonni per avere preparato i dolci, nonché la preside, le cuoche, il personale scolastico e tutti i colleghi insegnanti per il sostegno e le donazioni. La classe 6b invia quindi a Kiara i più calorosi saluti e gli auguri di una pronta guarigione, nella speranza che possa fare presto visita alla nostra piccola scuola”, ha rilevato Matija Benčić.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display