Buie, da ex mulino a solido condominio

L’ex mulino sito in via Grisignana

Finalmente un destino sicuro per la struttura che un tempo era adibita a mulino e che da decenni versa in totale degrado. Sito in Via Grisignana, l’edificio, di proprietà della Città di Buie, era pensato inizialmente come nuova sede del Corpo dei Vigili del fuoco volontari (CVVF), ma negli ultimi anni, il progetto di riqualificazione che prevedeva la ricostruzione e l’ampliamento dell’immobile che, a fine lavori, avrebbe avuto una superficie complessiva di circa 450 m2, non è andato in porto in quanto non si è qualificato alle candidature dell’UE. La Città ha quindi optato per un’altra soluzione ed ha acquistato l’edificio che un tempo ospitava gli impianti della “Digitron” e ancora prima, era una caserma dei Vigili del fuoco, tanto che ancora oggi vi si trova difronte la torre per le esercitazioni munita di sirena funzionante. Adesso il recupero dell’edificio consentirà la sistemazione di più associazioni in un luogo unico. Difatti, assieme al CVVF, nel nuovo edificio troveranno spazio pure la Croce Rossa di Buie e la società cittadina di servizi “Civitas Bullearum”. Quindi, come confermato all’ultima seduta del Consiglio cittadino, l’edificio iniziale, rimasto ulteriormente disabitato, è stato venduto al terzo tentativo per 529 mila kune ad una società di Buie, unico pretendente. Secondo fonti ufficiose, la struttura diventerà un condominio. Finalmente, dopo decenni, avrà un’immagine che certamente maggiormente più compete alla costruzione.

Il retro dell’edificio

Facebook Commenti