Albona. La lingua italiana come fonte di creatività

Interessanti iniziative della SMS «Mate Blažina»

Gli studenti della classe 1F (liceo) della SMS “Mate Blažina” di Albona davanti alla “Biblioteca in aula”

Tra i vari progetti della Scuola media superiore “Mate Blažina” di Albona realizzati nello scorso periodo ci sono due iniziative avviate dall’insegnante di lingua italiana Martina Lukež. Si tratta della decorazione di una parete dell’aula in cui si tengono le lezioni di lingue straniere e di quelle classiche e dell’iniziativa “Biblioteca in aula” (Knjižnica u učionici). I due progetti sono stati realizzati nell’ambito dei programmi “Scuola eTwinning” ed “eSicurezza” (eSigurnost).

 

Il progetto “Biblioteca in aula” ha visto l’allestimento nell’aula riservata alle lezioni di italiano e latino di un angolo con uno scaffale per libri in italiano e croato. Hanno partecipato alla realizzazione dell’iniziativa studenti che frequentano classi e indirizzi diversi e che studiano la lingua italiana. L’obiettivo del progetto è dare ai giovani la possibilità di conoscere il materiale letterario in italiano e il modo in cui funziona una biblioteca, nonchè incentivare gli studenti alla lettura e alla scoperta dei benefici della lettura dei libri in italiano nel processo d’apprendimento della lingua e arricchimento del vocabolario. L’iniziativa è pensata come un’attività da essere svolta nell’arco di tutto l’anno scolastico con studenti iscritti a diversi indirizzi, che nell’ambito delle lezioni d’italiano, con la loro insegnante, hanno il compito di conoscere il materiale didattico disponibile nella lingua in parola, ma anche di definire le regole per l’utilizzo della biblioteca e il prestito dei libri.

Martina Lukez

Pure la prima fase della decorazione di una parete nell’aula in cui si svolgono le lezioni d’taliano e latino è stata coordinata dalla professoressa Lukež, la quale fino a poco tempo fa sostituiva la collega in permesso maternità Leana Licul. Al progetto partecipano pure le insegnanti Katarina Brajdić Divšić (docente di latino) e Alida Blašković Koroljević (docente di arte). Anche in questo caso sono stati coinvolti studenti di diversi indirizzi, oltre al gruppo di pittura della SMS. Come ci ha confermato ieri il preside, Čedomir Ružić, nell’ambito di quella che si potrebbe definire come la prima fase del progetto, i partecipanti hanno avanzato i propri suggerimenti su come realizzare la decorazione, esprimendosi anche sul tema della sicurezza in Rete. La proposta migliore sarà selezionata dalle insegnanti coinvolte nel progetto e sarà trasformata in un disegno dal gruppo pittorico della SMS. L’autore della migliore idea sarà premiato con un libro. “La professoressa Lukež non lavora più qui, ma ha lasciato una traccia indelebile nella nostra Scuola”, ha dichiarato Ružić, esprimendo tutta la sua gratitudine per tutto quello che ha fatto.

Facebook Commenti