Albona, inaugurata la nuova ala dell’asilo

ALBONA “È una gioia infinita, non solo per me, ma anche per i nostri bambini e i loro genitori”. Lo ha sottolineato Oriana Šćulac Sellan, direttrice dell’asilo privato “Gloria”, ieri mattina durante la cerimonia organizzata per l’inaugurazione della nuova ala dell’edificio in cui nella zona di Streljana ad Albona, l’asilo opera da circa vent’anni. I nuovi metri quadrati, allestiti tra gennaio e giugno, hanno una capacità ricettiva di 22 bambini e ospiteranno il primo gruppo di piccoli tra qualche settimana.

Il sostegno di tre ditte italiane
“Con l’inizio dell’anno pedagogico 2018/2019 avremo due sezioni miste e una sezione nido, oltre a due nuovi educatori o educatrici. Farà parte del personale pure un pedagogista con un contratto di lavoro a tempo parziale”, ha dichiarato la titolare dell’asilo, dicendosi molto grata alla Città, come pure alle ditte italiane operanti nella Zona imprenditoriale a Vines, “Carel Adriatic”, “Bibetech” ed “Euronewpack Alba”. Le aziende hanno partecipato al finanziamento del progetto con un importo totale di 220mila kune, al quale si sono aggiunti i mezzi stanziati dal bilancio cittadino, circa 756mila kune, con i quali l’investimento è risultato essere di circa un milione di kune.
“Abbiamo deciso di sostenere il progetto perché alcune delle nostre dipendenti dovevano rinunciare al lavoro per rimanere a casa con i loro bambini che non erano riusciti a entrare in graduatoria. Lo stesso anno, dunque nel maggio 2017, anche mio figlio, Ettore, si era trovato nella lista d’attesa. Per questo motivo, abbiamo pensato che la cosa più importante per questa città fosse dare alle donne la possibilità di essere mamme, ma anche, allo stesso tempo, autonome, economicamente, e realizzate nel lavoro”, ha detto Carlotta Rossi Luciani, della ditta “Carel”, spiegandoci, con il marito Raffaele Rossi, com’è iniziata la collaborazione con la Città.

Più possibilità per le mamme
I rappresentanti della ditta si sono rivolti poi al sindaco albonese Valter Glavičić, con il quale sono stati definiti i dettagli legati all’investimento, per la realizzazione del quale la Città, proprietaria del terreno sul quale è stato costruito l’annesso, disponeva già della documentazione progettuale necessaria per l’avvio dell’edificazione. “Solo che mancavano i fondi per farlo”, ha aggiunto Raffaele Rossi. La ditta ha così donato alla Città 60mila kune dal suo programma di responsabilità sociale, alle quali si sono aggiunte le 80mila kune di ciascuna delle altre due ditte, “Bibetech” ed “Euronewpack Alba”, arrivate a Vines su invito del Gruppo Carel. I due rappresentanti di quest’ultimo hanno confermato che l’anno prossimo una donazione andrà all’asilo pubblico “Pjerina Verbanac”, a favore delle due sezioni attive nel centro storico di Albona, compresa quella con lingua d’insegnamento italiana. Sarà sistemato lo spazio esterno di Palazzo Scampicchio, ossia il muro pericolante sul terrazzo a causa del quale i bambini non trascorrono più una parte del loro soggiorno in questa parte della struttura.
Nuove sezioni, spazio per tutti
“La cosa più importante è che il 2018/2019 sarà il primo anno pedagogico in cui avremo nelle nostre strutture prescolastiche spazio sufficiente per tutti i bambini di Albona appartenenti alla fascia d’età definita per le sezioni d’asilo. Mentre sono solo quattro i bambini rimasti nella lista d’attesa tra i piccoli candidati per il nido”, ha dichiarato il sindaco Valter Glavičić, parlando del progetto di costruzione della nuova parte dell’asilo, edificata dalla ditta “De Conte”. A suo avviso, l’investimento complessivo nelle strutture scolastiche e prescolastiche albonesi ammonta quest’anno a circa 9 milioni di kune. “È una bella fetta del nostro bilancio. Alcuni investono nell’acquisto di aerei di seconda mano troppo costosi o nelle macchine per l’élite politica, noi investiamo nei più giovani”, ha aggiunto Glavičić, il quale ha tagliato il nastro con una delle bambine dell’asilo.
Un sentito «grazie»
I piccoli dello stesso asilo e alcuni dei bambini che frequentavano la stessa istituzione prescolastica negli anni scorsi hanno ringraziato della nuova ala con un programma preparato per l’occasione. Hanno presenziato alla cerimonia pure i rappresentanti delle altre due ditte, Katarina Milevoj, della ditta “Bibetech”, e Piergiorgio Pigatto, amministratore delegato della “Euronewpack Alba”, oltre a Sanja Radas, direttrice delle Risorse umane della “Carel”, e a Tulio Demetlika, già sindaco di Albona, ora deputato al Sabor. Quanto importante sia l’investimento per la Città, l’amministrazione cittadina lo ha dimostrato organizzando l’inaugurazione dell’asilo nella settimana in cui si celebra il 17 agosto e la Giornata della Città, anche se i lavori di costruzione e attrezzatura dei nuovi spazi dell’asilo si erano conclusi in giugno.

Facebook Commenti