«AgroTerra Istra»: il meglio dell’agricoltura croata

0
«AgroTerra Istra»: il meglio dell’agricoltura croata
La tavola rotonda con la partecipazione di Suzana Jašić, Ezio Pinzan, Mario Bratulić e Dean Matić. Foto: TEDI BRAJKOVIĆ/FOTOCENTAR PAZIN

Nella palestra di Pisino ha aperto le sue porte “AgroTerra Istra 2022”, la prima edizione della fiera dedicata all’agricoltura e all’apicoltura. Nell’inaugurare l’evento, che si concluderà domani, 24 aprile, il suo direttore Marko Londero ha ringraziato per il sostegno e la collaborazione la Città di Pisino e la sindaco Suzana Jašić, il presidente della Regione istriana Boris Miletić e il suo omologo litoraneo-montano Zlatko Komadina, come pure Mario Bratulić, consigliere particolare della ministro dell’agricoltura Marija Vučković, la Camera dell’artigianato regionale, i partecipanti e la stampa.

”L’idea è nata nel periodo peggiore della pandemia e si è concretizzata con la guerra in Ucraina. La realizzazione è stata impegnativa, ma non ci siamo arresi perché abbiamo creduto nell’idea e nella sua importanza per il nostro territorio, ma anche nel nostro lavoro. Vogliamo presentare il meglio dell’agricoltura istriana e croata. La fiera è un luogo d’incontro, di conclusione d’affari, d’amicizie e offre le basi per progetti futuri, partenariati e nuove linee guida per lo sviluppo agricolo”, ha affermato Londero.

Suzana Jašić ha dato il suo benvenuto agli espositori, ai visitatori e a tutti gli invitati. “Il cuore e l’esperienza scaturita dalla prassi con la quale possiamo apprendere attivamente contribuiranno a rendere migliore l’evento di anno in anno”, ha detto la prima cittadina di Pisino, sottolineando la necessità di portare avanti lo sviluppo agricolo coinvolgendo i giovani, annunciando il sostegno della sua amministrazione alle iniziative agricole pubbliche e private. Zlatko Komadina ha augurato a tutti un buon successo, ricordando l’amicizia e l’ottima collaborazione tra le Regioni istriana e litoraneo-montana, elogiando l’Istria, che primeggia in molti segmenti, compresi gli sforzi compiuti per collegare agricoltura e turismo. “Quando si parla della Malvasia, è immediata l’associazione all’Istria, se si parla del boscarin pure e così è per molti prodotti che la rendono riconoscibile sui mercati mondiali. Ma noi vi andiamo dietro con il nostro agnello, i nostri scampi, la Žlahtina e altri pregiati prodotti autoctoni. Abbiamo molto da mostrare e da fare assieme”, ha concluso Komadina.

Mario Bratulić, Boris Miletić, Marko Londero, Suzana Jašić e Zlatko Komadina con il moderatore del programma Borna Šmer.
Foto: TEDI BRAJKOVIĆ/FOTOCENTAR PAZIN

Verso l’eccellenza

Nel salutare i presenti, particolarmente l’ex assessore regionale all’Agricoltura Milan Antolović, fautore di molti successi, Boris Miletić ha ricordato che lo sviluppo agricolo regionale segue tre linee guida: la tutela dei prodotti autoctoni, il consolidamento del legame fra agricoltura e mercato, nonché l’eccellenza. “Qui i meriti vanno ai nostri produttori che s’arrangiano in tutti e tre gli ambiti, crescendo”, ha aggiunto il presidente della Regione. Mario Bratulić ha ricordato che in questi giorni al Sabor si sta trattando il tema dei terreni agricoli, molto sentito in Istria. “Questa è la prima fiera dopo due lunghi anni di crisi. Speriamo che, dopo questo, si abbia una lunga serie di eventi positivi”, ha detto. Secondo Robert Momić, presidente della Camera dell’artigianato regionale, l’agricoltura istriana può soddisfare le esigenze locali e turistiche regionali e rappresenta un ramo importante dell’economia del territorio. “Dobbiamo però operare tutti assieme alla creazione della futura strategia di sviluppo agricolo. L’agricoltura, unitamente al turismo, potrebbe essere uno dei settori portanti dello sviluppo regionale”, ritiene.

Oggi la fiera sarà aperta dalle 10 alle 18, mentre domani chiuderà alle 17. L’ingresso è libero. Tanti anche i contenuti collaterali: programmi per l’infanzia, la mostra dedicata ai trattori storici della “Traktor Story” della Grotta di Baredine, incontri tematici, la promozione dei partecipanti alla IX scuola d’apicoltura, la premiazione dei migliori lavori letterari e artistici infantili, concerti musicali e altro. Si può seguire la manifestazione sul sito web www.agroterraistra.com e sulla pagina Facebook dell’evento, www.facebook.com/AgroTerra-Istra-108801848356918.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display