Una sezione italiana nell’asilo di Cherso

La notizia è stata confermata dal presidente del sodalizio isolano Daniele Surdich. Grande soddisfazione da parte dell'Unione italiana che ha sostenuto l'iniziativa

Bella notizia per i connazionali chersini

In seno all’asilo “Girica” di Cherso, da settembre, opererà anche una sezione in lingua italiana. La notizia ha rallegrato non soltanto i connazionali dell’isola, ma tutta la CNI. Un passo avanti, come specificato da Daniele Surdich, presidente del sodalizio, reso possibile grazie all’interessamento dell’Unione Italiana e dell’amministrazione cittadina, come dei soci della CI locale. “Recentemente i vertici dell’UI e il presidente del sodalizio chersino hanno avuto un incontro con l’allora sindaco Kristijan Jurjako e il suo vice Marin Gregorović (eletto poi primo cittadino alle ammistrative, nda). Un dialogo molto proficuo, tutto a favore della nostra Comunità e dell’interesse dimostrato dai concittadini, anche dai più piccoli, d’imparare e curare la lingua italiana. Ebbene, all’ultima sessione del Consiglio cittadino prima delle elezioni amministrative, la proposta è stata presentata, votata e accettata dai consiglieri. A settembre, pertanto, l’asilo locale avrà una sezione in più, quella in lingua italiana. Ha espresso soddisfazione per questa decisione pure la direttrice dell’istituzione prescolare, Mirjana Koljevina, dicendosi compiaciuta di quest’arricchimento, in italiano, delle attività didattiche. Bisogna specificare che i corsi e laboratori di lingua organizzati dalla Comunità vengono seguiti annualmente da una ventina di persone adulte e da una quarantina di bambini. Dunque, l’interesse non manca”.

 

Soddisfatto anche Marin Corva, presidente della Giunta esecutiva dell’Unione Italiana, partecipante all’incontro volto a trattare tutta una serie di problematiche legate alla CI di Cherso. “Il nostro desiderio, come pure del sodalizio locale, era quello di allargare lo studio dell’italiano nel mondo scolastico e la sezione dell’asilo è il primo passo verso questo traguardo. Sono iniziative concrete e positive. Ai vertici cittadini avevamo pure espresso il desiderio di valorizzare le molteplici attività della CI e il patrimonio della Serenissima, presente sull’isola di Cherso. Da un dialogo costruttivo sono nati i primi frutti. Ora si continuerà per questa strada”.

La sede della Comunità degli Italiani di Cherso

Ricco programma estivo

Le attività della CI di Cherso proseguono senza sosta. “Il 9 giugno – ci annuncia il presidente Surdich – abbiamo in programma l’inaugurazione della mostra ‘Tracce veneziane nelle isole di Cherso e Lussino’, ora esposta alla CI di Lussinpiccolo. L’11 giugno l’archeologa Jasminka Ćus-Rukonić svolgerà una conferenza sugli stemmi veneziani presenti sull’isola, il 12 è riservato al concerto del cantante David Danijel, che si esibirà dal balcone del sodalizio per tutto il pubblico presente in piazza. Una novità in assoluto per tutti. Il 19 giugno avremo una giornata dedicata al benessere e in data ancora da concordare con gli amici della CI di Lussinpiccolo, una passeggiata salutare alla ricerca della Cherso medioevale”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.