Turismo: il Quarnero a caccia di vacanzieri tedeschi

L'Ente per il turismo del Quarnero ha presentato in forma virtuale l'offerta del settore sul mercato della Germania

Il Quarnero potenzia le sue risorse turistiche

L’Ente per il turismo del Quarnero ha organizzato, in collaborazione con la succursale tedesca dell’ufficio turistico nazionale e con il Gruppo FVW medien (Fremdenverkehrswirtschaft), uno dei principali mass media di riferimento per il settore turistico sul suolo tedesco con oltre 90 riviste specializzate, una presentazione virtuale destinata alle agenzie turistiche di viaggio, operatori turistici e rappresentati dei media del settore.

 

In qualità di partner della succursale tedesca della CT nazionale, l’ente quarnerino ha illustrato l’offerta del settore sanitario, punto forte di una serie di presentazioni specializzate a livello internazionale svoltesi negli anni precedenti alle varie fiere e seminari in Germania.

Tramite il sito ufficiale del FVW a partecipare e a seguire l’esposizione sono stati ben 66 partecipanti.
“Seppure le circostanze per i viaggi e il turismo in generale non siano favorevoli, la nostra comunità opera costantemente per mantenere viva l’attenzione dei nostri ospiti abituali e per attirarne nuovi. Partecipare a questo tipo di incontri contribuisce notevolmente a mantenere vivo l’interesse verso la nostra Regione da parte del mercato tedesco. In questo momento è molto importante, anche in forma virtuale, proseguire col nostro operato e offrire informazioni attuali sulle cose che siamo in grado di offrire e sulle peculiarità nei vari campi turistici”, ha affermato la direttrice dell’Ente, Irena Peršić Živadinov. “Il Quarnero e tutta la Regione rimangono una delle destinazioni più richieste dagli ospiti tedeschi. Questi dati vengono confermati dal fatto che durante le festività pasquali, i turisti tedeschi si sono piazzati al primo posto per quanto concerne gli arrivi e i pernottamenti. Nel 2020, il mercato tedesco ha realizzato ben 3 milioni di pernottamenti, il che rappresenta il 65 p.c. dei dati registrati nel 2019. La nostra destinazione è la più vicina per quanto riguarda i viaggi in macchina, i turisti tedeschi si sentono sicuri e ben accolti in strutture di alta qualità. Tutte queste caratteristiche fanno sì che risultiamo essere una delle mete turistiche preferite da moltissimi ospiti tedeschi”.

I partecipanti all’incontro sono stati salutati anche dal direttore della succursale tedesca dell’Ente nazionale per il turismo, Romeo Dragicchio e dalla responsabile della succursale di Monaco di Baviera, Nera Miličić, i quali hanno presentato congiuntamente il progetto “Soggiorno sicuro in Croazia” volto a dimostrare che il Paese è una destinazione più che sicura in termini igienico-sanitari e per quanto concerne le norme antipandemiche.

Facebook Commenti