Terremoto, prosegue la gara di solidarietà

In tutta la Regione si susseguono le azioni di raccolta di beni di prima necessità per i terremotati

I giovani della Case dello studente impegnati nella raccolta

Prosegue la maratona di solidarietà a favore dei terremotati di Petrinja, Glina e Sisak. Dopo le donazioni di Città e Regione, hanno aderito pure le aziende e le società comunali, assicurando ulteriori 400mila kune. Inoltre, la municipalizzata Energo, in accordo con la Protezione civile di Petrinja, ha inviato un aggregato per l’energia elettrica e due dipendenti incaricati a metterlo in funzione e a gestirlo. Il trasporto è stato assicurato dall’azienda Elektroprimorje, mentre l’Elmont ha messo a disposizione l’attrezzatura necessaria. L’azienda Acquedotto e canalizzazioni (ViK), è in attesa di indicazioni per inviare nella zona due autobotti per la fornitura di acqua potabile alla popolazione. La Città e le municipalizzate hanno fatto sapere che, qualora fosse necessario, assicureranno ulteriori aiuti alle zone colpite dal sisma. L’azienda Rijeka plus ha versato 50mila kune per i primi aiuti. La Federazione sportiva cittadina, in collaborazione con la Croce rossa ha organizzato delle azioni di raccolta di beni di prima necessità per le persone rimaste senza casa. Il Comune di Viškovo ha aderito alle iniziative di solidarietà assicurando 100mila kune, mentre i residenti in meno di cinque ore hanno raccolto 12 tonnellate di generi alimentari, acqua e prodotti per l’igiene. Un elenco completo dei beni di prima necessità che vengono raccolti, come pure le altre forme di aiuto che possono venire realizzate e che possono includere i cittadini sono disponibili sul portale della Città www.rijeka.hr. Anche gli alunni e gli insegnanti delle Case dello studente della Regione si sono mobilitati per la raccolta di aiuti, i quali sono stati consegnati alla Croce rossa, da dove verranno inviati a destinazione.

Un furgoncino pronto per la partenza

Facebook Commenti