Tassa sui monumenti: sei milioni di kune per la nave «Galeb»

La ripartizione dei mezzi finanziari, che dovrebbero raggiuingere i 9 milioni di kune, è stata approvata all’ultima riunione del Consiglio cittadino

0
Tassa sui monumenti: sei milioni di kune per la nave «Galeb»

All’ultima riunione del Consiglio cittadino è stata approvata la proposta del piano di assegnazione dei finanziamenti derivanti dalla tasse sui monumenti per l’anno in corso. Da quanto pianificato gli introiti dovrebbero raggiungere i 9 milioni di kune, di cui 250mila andranno a favore del Museo civico per il restauro delle stufe in maiolica dell’ex Zuccherificio, una parte dell’esposizione museale che andrà ad arredare la nave “Galeb” e due collezioni museali.

 

Il restante importo di 8.750.000,00 kune verrà suddiviso per i programmi di tutela e conservazione dei beni culturali nell’ambito dei fabbisogni pubblici, a cui andranno 400mila kune. Ai vari servizi di manutenzione e pagamento delle spese della nave “Galeb” sono stati assegnati 121.700 kune, seguiti dal monitoraggio della torre facente parte della Chiesa dell’Assunta a cui andranno 40mila kune.

Nell’ambito dell’attuazione del progetto “Valorizzazione turistica dei monumenti rappresentativi di Fiume quale patrimonio industriale”, proseguirà la ricostruzione della Galeb e l’arredamento degli interni quale mostra museale. L’importo previsto è di 6.092.000.

Nel programma è stata inserita la preparazione per la documentazione del progetto e del recupero ecologico dell’edificio H, oggi Museo d’arte moderna e contemporanea e del piccolo Teatrino, entrambi facenti parte del complesso culturale Rikard Benčić, con l’importo di 554.000,00 kune. Di seguito 10mila kune andranno per la preparazione della documentazione per il restauro di Casa Colazio.

Il Teatrino nel complesso culturale Benčić

Sui ritorna a parlare del Limes romano di piazza Klobučarić. Il programma prevede delle azioni di preparazione e presentazione dell’antico muro per un valore di 50mila kune.

In collaborazione con l’Ente turistico cittadino si prevede la creazione di una segnaletica e marcatura turistica del patrimonio culturale che consentirà un facile accesso ai punti di interesse nell’offerta turistica. Per quest’iniziativa sono state previste 20mila kune, mentre 50mila sono state pianificate per la continuazione della ristrutturazione dei cimiteri di Cosala e Tersatto. Per il rinnovo delle tombe storiche dei due camposanti verranno assicurate 52.700 kune. La somma di 40mila kune verrà adoperata per la continuazione del restauro che interessa il convento dei Frati Dominicani, precisamente della Cappella dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria. Nell’anno in corso si prevede la continuazione del progetto di ristrutturazione delle facciate interne del complesso urbano protetto, bloccato a causa della crisi pandemica che aveva ridotto i fondi progettati. Per la lista prioritaria sono previste 800mila kune. All’azienda portuale “Luka” verranno assicurate 500mila kune quale cofinanziamento per la complessità dell’opera di restauro dell’edificio che ospita la direzione e restituito alla sua condizione architettonica originaria. Infine, alla Comunità ebraica andranno 20mila kune per la rivitalizzazione e la messa a punto nella loro funzione originaria delle vasche rituali per la purificazione con l’acqua, il cosiddetto “Mikveh”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display