Sport, adrenalina, ma anche relax e tanto divertimento ad alta quota

Ivor Hreljanović

Tanto sport, divertimento, adrenalina, laboratori educativi e soprattutto un mare di persone. Si presentava così il monte più amato dei fiumani nella giornata di sabato, quando ha avuto luogo la manifestazione sportivo-ricreativa “Tutti i volti del Platak”. Un evento nato con l’obiettivo di rivitalizzare anche nei mesi estivi il maggiore centro sciistico della nostra Regione, oltre che promuovere lo sport, un corretto stile di vita e riunire in un unico luogo tutte le fasce d’età, dai bambini ai pensionati, passando per le famiglie e i diversamente abili, per un grande momento di aggregazione. Un traguardo raggiunto pienamente, visto che già dalle prime ore del mattino si faceva fatica a trovare un posto nel parcheggio, dove peraltro ci si imbatteva in targhe di Pola, Zagabria, Varaždin, ma anche slovene, tedesche, austriache, italiane… Grandi e piccini hanno così colto l’occasione per trascorrere immersi nel verde una bella giornata di sole lontano dalla canicola estiva e dal caos urbano. Tanti anche gli amici a quattro zampe, che non vedevano l’ora di scorrazzare e divertirsi in natura insieme ai loro padroni.

Tubing, disc golf, zipline

Gli organizzatori hanno suddiviso le attività in due programmi: SportFest e ChillFest. Gli amanti dello sport e dell’adrenalina hanno optato per il primo, che prevedeva tornei di basket, pallamano, badminton, beach volley, cageball, spikeball, bocce, tiro con l’arco, mountain biking. Tra le discipline che hanno riscontrato maggiore successo ci sono il tubing, ovvero la discesa su “ciambelloni” gonfiabili lungo una pista sintetica, e il disc golf, che sta spopolando soprattutto negli States e nei Paesi scandinavi, ma che sta prendendo piede anche dalle nostri parti. In tanti hanno voluto provare pure l’ebbrezza della discesa sullo zipline.
Lo ChillFest si è tenuto invece davanti al piccolo rifugio Sušak, dove sono state offerte lezioni di yoga, aerobica, esercizi sullo slackline, zumba ma anche il rigenerante bagno di gong e il giro panoramico sulla funivia di Radeševo. Nel pomeriggio è stato aperto l’angolo “lounge”, dove concedersi un momento di relax sorseggiando bevande rinfrescanti e gustando prodotti biologici presso gli stand dedicati a una sana e corretta alimentazione.

Musica fino a notte fonda

Infine, per gli amanti della movida, il divertimento è andato avanti fino a tarda notte con le esibizioni di Ivan Delić e Klas Kržić, della rock band “Dijagnoze”. Anche stavolta la manifestazione è stata un grande successo e un doveroso plauso va soprattutto agli organizzatori, i quali negli ultimi anni hanno arricchito e diversificato sensibilmente l’offerta sportivo-ricreativa, puntando decisi sulle nuove tendenze offerte in fatto di turismo attivo; questo weekend abbiamo avuto la conferma di come il Platak sia tra i capofila di questo trend.

Facebook Commenti