Scacco matto… E se lo dice Anatolij Karpov

Fiore del Mediterraneo. Il campione russo premierà oggi le vincitrici del torneo femminile e sfiderà 20 avversari in una simultanea

Anatolij Karpov in Corso a Fiume. Foto: Nel Pavletic/PIXSELL

Il fiore all’occhiello della 20ª edizione del Fiore del Mediterraneo, il tradizionale torneo di scacchi femminile che si svolge a Fiume, è l’arrivo del campione russo Anatolij Karpov, Grande Maestro internazionale dal 1969, campione del mondo dal 1975 al 1985 per l’ex URSS, iridato della Federazione internazionale degli scacchi dal 1993 al 1999 per la Russia, con oltre 140 tornei vinti in tutto il mondo.
Ieri è stato ricevuto a Palazzo municipale dagli organizzatori del torneo e dal vicesindaco Marko Filipović. “È un onore accogliere una leggenda vivente del gioco degli scacchi e di questo misterioso ma affascinante mondo dei campi bianchi e neri. La Regione e Fiume sono il centro di riferimento degli scacchi in Croazia. Sono felice anche degli accordi preliminari presi per l’eventuale apertura di un’Accademia guidata da Anatolij Karpov”.
Anatolij Karpov, che guida le sue Accademie sparse in tutto il mondo, è attualmente deputato della Duma di Stato. “Sono onorato di questo invito di venire a Fiume nell’anno in cui la città porta il titolo di Capitale europea della Cultura. Fiume ha una grande tradizione scacchistica ed esistono buone possibilità di aprire un’Accademia, oppure un Centro per gli scacchi dove organizzare tornei di alto livello”, ha detto il campione russo. Il torneo Fiore del Mediterraneo si è concluso oggi. È stato proprio Karpov a premiare le vincitrici. La cerimonia, che ha celebrato pure il 20º anniversario del torneo, si è svolta davanti a Palazzo municipale. Subito dopo nel Palasport di Zamet, nell’ambito dei giochi sportivi degli imprenditori, Karpov ha sfidato in una partita di scacchi simultanea 20 avversari, ovvero giovani talenti di Fiume e Pola.

Il ricevimento a Palazzo municipale. Foto: Goran Žiković

Al ricevimento hanno preso parte pure Suzana Badurina, a nome della Regione litoraneo-montana, che assieme alla Città patrocina il torneo, Ivan Mandekić, presidente della Federazione regionale di scacchi e del club Draga e Milan Vukajlović, organizzatore dei giochi sportivi degli imprenditori.

Facebook Commenti