Quarnero. Sinergia tra le località turistiche

Firmato l’Accordo di collaborazione tra gli enti turistici locali

L’atto della firma

È stato firmato ieri, nell’Aula consiliare di Fiume, l’Accordo di collaborazione tra gli enti turistici locali del circondario di Fiume e del Comune di Klana. Firmatari del documento, i direttori degli enti per il turismo di Fiume, Buccari, Castua, Kraljevica, Čavle, Jelenje, Kostrena, Viškovo, e il sindaco di Klana.
L’atto della firma sigla una serie di attività congiunte che avranno come obiettivo migliorare l’offerta turistica. Infatti, con la nuova Legge sugli enti turistici e sulla promozione del turismo nazionale, entrata in vigore il 1º gennaio di quest’anno, è stata data la possibilità alle unità locali autogestite e agli enti turistici di operare in maniera congiunta, affinché possano venir soddisfatte le necessità dei turisti e di conseguenza aumentare la qualità dell’offerta dei prodotti nelle varie destinazioni turistiche. Il consenso per quest’Accordo è stato dato dal Ministero per il Turismo e lo Sport.

Soddisfatto il sindaco Vojko Obersnel, che ha dichiarato che d’ora in poi verranno presentate al meglio le attività volte alla promozione del turismo, come ad esempio il progetto dei sentieri per ciclisti o la guida del Quarnero in lingua italiana, pubblicata dal quotidiano “La Repubblica”. “Quest’opportunità fornita dal Ministero competente, servirà ad ampliare ulteriormente l’offerta turistica, ma anche a presentarla meglio sul mercato estero. Lavorando in sinergia potremo presentare Fiume e il suo circondario come un’unica destinazione turistica ricca dal punto di vista culturale e storica”, ha precisato Obersnel.

La guida di Repubblica tra gli strumenti promozionali a disposizione

Petar Škarpa, direttore della pro loco di Fiume, ha dichiarato che tutti i suddetti enti turistici collaborano attivamente sin dal 2009, da quando sono stati realizzati tantissimi progetti comuni. In particolar modo, quello relativo ai sentieri per ciclisti per il quale Fiume ha ottenuto il premio dell’Organizzazione turistica mondiale UNWTO. Škarpa ha voluto inoltre ricordare che dal 2009 ad oggi il numero dei pernottamenti è aumentato di 4 volte, partendo dagli iniziali 236mila agli attuali 924mila.

Viste le vigenti misure anti-Covid, il direttore dell’Ufficio turistico nazionale, Kristjan Staničić, e la segretaria di Stato in seno al Ministero del Turismo e dello Sport, Sandra Herman, si sono rivolti ai presenti mediante video chiamata.

Kristjan Staničić ha affermato di essere particolarmente fiero del fatto che quest’accordo sia stato siglato nella sua città natale. “Con questo documento sarà possibile realizzare dei piani strategici per lo sviluppo congiunto di prodotti turistici, di piani marketing, organizzare seminari educativi e attingere più facilmente ai fondi europei. Bisogna ricordare che unioni simili sono già state realizzate nel Gorski kotar e sull’isola di Veglia”, ha detto.


Sandra Herman ha dichiarato infine che con accordi del genere, gli enti per il turismo diventano una specie di manager moderni, in grado di gestire moderne destinazioni turistiche.

Facebook Commenti