Quarnero e Gorski. Komadina: «Siamo in zona verde»

Turisti cechi in arrivo da Praga alla stazione centrale di Fiume

Oggi, lunedì 26 luglio in Regione sono stati registrati cinque nuovi casi di contagio da Covid-19 su 589 test effettuati. Il tasso di positività è dello 0,8 p.c., mentre i casi attivi sono 83. Il direttore dell’Istituto regionale di salute pubblica, Vladimir Mićović, ha spiegato che il tasso di positività è in costante calo. Nella settimana dal 28 giugno al 4 luglio la percentuale era del 3,5 p.c., mentre in quella dal 19 al 25 luglio dello 0,68 p.c.
Il presidente Zlatko Komadina ha espresso soddisfazione per il fatto che “la Regione si trovi in zona verde”, aggiungendo che le decisioni della task force cercano sempre di trovare un equilibrio tra l’aggregazione sociale, la salute e l’economia. “È il risultato della reazione tempestiva che abbiamo deciso di intraprendere, aumentando il numero dei test, che in media supera il migliaio al giorno, ma anche i centri dove possono essere effettuati. In quest’azione di prevenzione che ha lo scopo di scoprire i nuovi contagi, come pure la fonte della loro diffusione, è inclusa tutta la popolazione e non soltanto determinati segmenti. Ciò ci consente di avere un quadro reale della situazione”, ha spiegato Mićović, aggiungendo che l’obiettivo è di vaccinare il 60-65 p.c. della popolazione adulta. Attualmente la Regione si trova al secondo posto in Croazia, subito dopo Zagabria. Per tutto il mese d’agosto il palasport di Zamet sarà a disposizione quotidianamente dalle ore 8 alle 14 e lo stesso vale per i centro dislocati in tutta la Regione.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.