Promozione dello sport a Draga di Moschiena

Riccardo Staraj e Igor Prodan all'Učka Trail

Riccardo Staraj e Igor Prodan

Sabato scorso si è svolto a Draga di Moschiena l’Učka Trail, tradizionale evento di metà settembre, al quale hanno preso parte anche i presidenti delle CI di Laurana e Draga di Moschiena, ovvero Igor Prodan e Riccardo Staraj, i quali hanno percorso un tragitto di 16 chilometri. “L’evento si svolge ormai da 10 anni a Draga di Moschiena e viene organizzato dalla Società sportiva Ad Natura con il patrocino del Comune e dell’Ente per il turismo – ha detto Staraj –. Si tratta di una delle più grandi manifestazioni sportive che si svolgono durante l’estate e alla quale di solito prendono parte oltre 500 partecipanti. Quest’anno ce ne sono stati 250 in quanto lo stesso giorno si svolgeva la 1.000 Miglia d’Istria. Per me si tratta della terza corsa, mentre Igor Prodan ha partecipato più volte. Abbiamo deciso di percorrere il più breve dei tre tragitti previsti. L’organizzazione è stata stupenda. Ci sono stati podisti da tutto il mondo, con tantissimi italiani. La CI di Draga di Moschiena ha fatto da sponsor con un piccolo contributo, mentre il supporto all’evento abbiamo voluto darlo anche noi due presidenti. Abbiamo intenzione di partecipare anche l’anno prossimo per promuovere non soltanto la collaborazione tra i vari sodalizi, ma anche gli Stati europei che vi partecipano, nonché Draga come una zona sportiva. Infatti, abbiamo il desiderio di sviluppare questi sentieri lungo i quali da anni si svolgono eventi sportivi che includono il Monte Maggiore. Scopo della manifestazione è partecipare e divertirsi, e non di vincere, anche perché sono solo i primi 5 posti a portare a casa dei premi”.

 

La corsa si è svolta con partenza dal molo di Draga di Moschiena verso il monte Perun, Trebišće, Moschiena (Mošćenice), San Giovanni per proseguire sul lungomare fino al traguardo ovvero il molo da dove ha preso il via l’evento.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.