Profumo di fiori nel cuore di Volosca

Inaugurato lo studio di Christina Cianci Žerić

0
Profumo di fiori nel cuore di Volosca
Christina Cianci Žerić nel suo studio a Volosca. Foto: ŽELJKO JERNEIĆ

Una celebre citazione di Gautama Buddha recita: “Se potessimo vedere chiaramente il miracolo di un singolo fiore, l’intera nostra vita cambierebbe”. Simboli di vita e rinascita, con la loro presenza i fiori riescono a rallegrare gli animi più cupi e a scaldare i cuori più gelidi. Non a caso sono gli elementi decorativi per eccellenza e vengono usati per impreziosire ambienti, oggetti, edifici, abiti, accessori e, arrangiati in composizioni, a mo’ di vere opere d’arte, possono creare momenti di intense emozioni e bellezza. Ed è proprio questo lo scopo a cui mirano le realizzazioni della prima (e per il momento unica) progettista/stilista floreale di queste aree, la connazionale Christina Cianci Žerić la quale, ieri sera, circondata da parenti, amici e ospiti giunti a festeggiarla, ha inaugurato il suo nuovo elegante studio di floral design, il Lab 9 Flower & Objects. Nello stesso, affacciato sulla strada principale di Volosca, di fronte alla pasticceria Kaokakao e adibito a svariate attività, quali la pianificazione e l’organizzazione di matrimoni, la decorazione di yacht, ambienti di lavoro, case private, alberghi, ristoranti, vetrine e tanti altri eventi e ricorrenze, arte, natura, spiritualità e bellezza si fondono nelle creative mani di Christina grazie a una giustapposizione di fiori, piante, sassi, filo spinato, vetro, lana, tessuto e tanti altri materiali e la studiata disposizione degli esclusivi e sofisticati arredi e oggetti, tutti pezzi unici.
Classe 1975, nata a Davos, in Svizzera, residente a Icici, la titolare della raffinata neoaperta boutique ha studiato le più innovative e recenti tecniche dell’arte floreale contemporanea presso la rinomata Scuola milanese “Laboratorio idee”, su programma didattico del fondatore della succitata disciplina, Carmelo Antonuccio e di Peter Hess, con la cui Scuola internazionale, Atelier-5, l’istituzione è gemellata da anni. “Sin da piccola volevo occuparmi di arte e frequentare l’Accademia il che, purtroppo, non è stato possibile. Scoperta la passione per i fiori e l’arte della loro composizione, nel 2004, ho lavorato in una fioreria, dove ho imparato e assorbito tutte le tecniche. Con il tempo mi sono resa conto che non mi bastava e ho deciso di iscrivermi al ‘Laboratorio idee’. Da lì mi sono portata dietro un mare di bellezza e idee, che ho voglia di condividere con gli altri”, ci ha raccontato Cianci Žerić. La serata è stata allietata dal musicista jazz Darko Jurković Charlie e dalla cantante solista Franciska Gluhak.

Tutti i diritti riservati. La riproduzione, anche parziale, è possibile soltanto dietro autorizzazione dell’editore.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display