Premiato il terminal LNG

Il terminal LNG di Castelmuschio. Foto Goran Žiković

La società LNG Hrvatska, che gestisce il rigassificatore offshore sorto nei pressi di Castelmuschio (Omišalj) sull’isola di Veglia (Krk) è stata insignita del premio Lider invest 2021. Il terminal per lo stoccaggio del gas naturale liquido (GNL/LNG) è stato premiato nella categoria dei grandi impianti produttivi. La società zagabrese che gestisce l’impianto quarnerino inaugurato all’inizio di quest’anno, è stata premiata per essere riuscita a completare nei tempi previsti un progetto del valore di 234 milioni di euro, nonostante le difficoltà insorte a causa della pandemia da Covid-19.
Alla cerimonia di premiazine di ieri sono intervenuti pure il vicepremier e ministro delle Finanze, Zdravko Marić, e Dubravka Šuica, vicepresidente della Commissione europea con delega alle politiche demografiche. Marić ha ribadito l’impegno del governo al fine di creare condizioni favorevoli agli investitori in quanto “in assenza degli investimenti non ci può essere crescita”. A tale proposito ha rilevato l’importanza del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), che nei primi due anni dalla sua attuazione dovrebbe garantire da solo l’incremento del PIL dell’1,5 p.c., per avere un apporto ancora più grande in quelli successivi.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.