Pioggia di stelle sulla città vestita a festa

Ivor Hreljanović

Con l’inizio di dicembre è stata accesa la prima candela dell’Avvento nonché le luminarie a Fiume. Centinaia di persone hanno preso d’assalto il centro per partecipare a quest’evento che ha dato il via al periodo più bello dell’anno. Piazza Kobler era troppo piccola per accogliere tutti coloro che hanno voluto vedere l’accensione della prima candela della corona dell’Avvento che si trova attorno alla fontana. Presenti all’evento il sindaco Vojko Obersnel, il presidente del Consiglio cittadino, Andrej Poropat, il direttore dell’Ente turistico Petar Škarpa e l’arcivescovo mons. Ivan Devčić.

Dopo l’esibizione del coro dei giovani dell’Arcivescovado di Fiume e di Lucija Stipanović, la prima candela è stata accesa da mons. Ivan Devčić, affiancato dai bambini del Centro per l’istruzione e l’educazione, che hanno preparato gli addobbi per la corona. L’arcivescovo ha voluto augurare Buon Natale a tutti, sottolineando che questo è il periodo durante il quale tutti si preparano per l’evento più importante dell’anno, ovvero la nascita di Gesù.

Sotto un cielo stellato

Subito dopo è stata la volta dell’accensione delle luminarie in Corso, quest’anno più belle che mai. Infatti, allo scopo di rivitalizzare e rendere visualmente riconoscibile il centro città, l’Ente per il turismo di Fiume ha deciso di acquistare delle nuove luminarie. Le nuove decorazioni, per complessivi 7.458 metri di lunghezza, rappresentano 20 motivi diversi. Di queste, 2mila metri di luci sono stati sistemati in piazza della Risoluzione, addobbata per la prima volta. L’accensione in Corso è stata seguita con il fiato sospeso e accolta con un grande applauso, visto che quest’anno le luci rappresentano un cielo stellato che fa da cornice a tutto il centro. Infine è stato inaugurato il tunnel fiumano (ex rifugio) in veste natalizia nel quale si svolgeranno numerosi eventi per grandi e bambini.

Spettacolo al Castello

Ieri sera, invece, è stata la volta del Castello di Tersatto, a sua volta preso d’assalto da centinaia di persone. Come il centro città, anche il Castello quest’anno si è presentato più bello e sfarzoso della scorsa edizione con un totale di oltre 16 chilometri di luminarie.
A fare da cornice all’entrata, luogo dove già ieri sono state scattate migliaia di foto, è stata posizionata la grande corona votiva, alta oltre 5 metri. La grande novità di quest’edizione dell’Avvento a Tersatto è la pista di ghiaccio situata nel parco Nugent, nelle immediate vicinanze. La manifestazione si protrarrà fino al 4 gennaio e offrirà una ventina di programmi per tutte le età: da San Nicolò e Babbo Natale, fino al Veglione di Capodanno che si svolgerà al mattino per i più piccoli e in serata per tutti gli altri interessati.

Facebook Commenti