Ospedale di Fiume, la Regione investe 100mila euro

La Regione investe nelle strutture del CCO

La Clinica di radioterapia e oncologia del CCO di Fiume

La Regione litoraneo-montana investe continuamente nelle strutture e nell’attrezzatura del Centro clinico-ospedaliero di Fiume allo scopo di migliorare lo standard dei servizi offerti. Così, dal 2015 a oggi, ci sono stati investimenti pari a 10 milioni di kune. L’ultimo investimento ammonta a 750mila kune, con le quali è stata rimessa a nuovo la Clinica di radioterapia e oncologia e modernizzati gli ascensori nei Policlinici di Fiume e Sušak. “Nel 2020 abbiamo ottenuto una donazione pari a 760mila kune che ci aiuta tantissimo nel nostro lavoro. Ringrazio quindi di cuore per la collaborazione e il supporto dato anche in questi tempi difficili per tutti. Dobbiamo comunque andare avanti e quindi con la donazione fatta dalla Regione miglioreremo gli standard delle cure rivolte a tutti i nostri cittadini”, ha affermato ieri il direttore del CCO, dott. Alen Ružić.

 

Ingrid Belac Lovasić, primario della Clinica di radioterapia e oncologia del CCO di Fiume, ha voluto fare un salto nel passato quando nel 2015 è stato inaugurato l’ospedale diurno per gli ammalati oncologici. “La Clinica opera dal 1960 e fino a pochi anni fa si presentava come una struttura estremamente cupa e tetra, in quanto non erano mai stati fatti degli investimenti per renderla più confortevole. Grazie all’aiuto della Regione, abbiamo restaurato quest’edificio trasformandolo in uno stabile in cui i pazienti ora si potranno sentire un po’ più a loro agio. La terapia oncologica è molto aggressiva e ora finalmente i pazienti hanno degli spazi più adatti a loro. Anche in questo difficile momento la Regione ha saputo riconoscere gli sforzi profusi dalla nostra Clinica e grazie al suo aiuto abbiamo potuto riverniciare la facciata e i corridoi, rinnovare la pavimentazione. A livello mondiale il numero dei pazienti oncologici aumenta di continuo, ma noi possiamo vantare un tasso di mortalità in calo. Ciò significa che offriamo delle ottime cure e uno standard di vita migliore a chi trascorre la giornata nella Clinica diurna”, ha detto infine Belac Lovasić.

Ingrid Belac Lovasić, Zlatko Komadina e Alen Ružić

Nel suo intervento, il presidente della Regione, Zlatko Komadina, ha affermato che la salute dev’essere al primo posto. “Non smetteremo mai di investire nelle nostre strutture sanitarie. Avremmo voluto poter investire di più nell’infrastruttura. Purtroppo a causa delle crisi causata dalla pandemia abbiamo dovuto far fronte a delle perdite finanziarie, ma siamo comunque riusciti a investire 750mila kune nel rinnovo della Clinica di radioterapia e oncologia e degli ascensori a Fiume e Sušak. Colgo l’occasione per ringraziare tutto il personale medico per gli sforzi profusi da un anno a questa parte nella lotta al Covid-19”, ha concluso.

Facebook Commenti