Lussinpiccolo, cresce il porto di Mrtvaška

Escavatori all’opera

Come previsto dal contratto, sono giunti a buon punto i lavori volti all’ampliamento del porticciolo di Mrtvaška, all’estremo sud dell’isola di Lussino, che consistono tra l’altro anche nell’allargamento della strada d’accesso. Come si vede dalle foto che accompagnano l’articolo, gli escavatori hanno già effettuato buona parte dell’opera, al fine di terminarla nei termini previsti.
Ricordiamo che il 22 novembre del 2019 a Lussinpiccolo è stato firmato il primo contratto per la realizzazione del progetto di costruzione di un porto d’attracco all’estremo sud dell’isola di Lussino per poter collegare via mare Zara, Arbe e le piccole isole del circondario con Lussino. Si trattava di accedere ai fondi non rimborsabili del programma operativo “Concorrenzialità e coesione 2014-2020” per un importo pari a 81 milioni di kune. Firmatari, la Regione litoraneo-montana, la Città di Lussinpiccolo e l’Ente porto locale. Il progetto prevede la realizzazione di una diga-molo di 105 metri di lunghezza, uno spiazzo operativo di 100 metri, con 2 scali traghetto e ormeggi per le barche di proprietà degli abitanti locali. L’appalto è stato assegnato al Consorzio composto dall’azienda croata Texo Molior d.o.o. di Ragusa Vecchia (Cavtat) e l’Impresa Costruzioni Mentucci Aldo S.r.l. di Senigallia (Ancona) Italia. In seguito a Fiume è stato firmato il contratto per l’esecuzione dei lavori per un valore pari a 57,18 milioni di kune (IVA inclusa) tra Filip Balija, direttore dell’Autorità portuale di Lussinpiccolo, e Antonio Deranja, rappresentante del Consorzio. Presenti anche il presidente della Regione, Zlatko Komadina, Siniša Orlić, aiuto-ministro del Mare, del Traffico e dell’Infrastruttura, e il sindaco di Lussinpiccolo, Ana Kučić. Si spera, ora, che non ci saranno imprevisti e che il porto d’attracco possa venire realizzato nell’arco di due anni.

Facebook Commenti