L’isola di Cherso verso il tutto esaurito

Una panoramica sulla città di Cherso (Cres), sull'omonima isola quarnerina. Foto Nel Pavletic/PIXSELL

Un’estate 2021 da quasi tutto esaurito, quella della città di Cherso, che vanta un’ottima stagione turistica. A essere particolarmente vivace è soprattutto il settore dei campeggi, che ha registrato il 30 p.c. in più degli arrivi rispetto all’anno record 2019. Nello specifico, il campeggio di Kovačine e l’autocampeggio di Martinšćica (San Martino) stanno registrando risultati particolarmente soddisfacenti. A detta della direttrice dell’Ente per il turismo di Cherso, Sanja Živanović, nei primi sette mesi la suggestiva isola è risultata la migliore dell’Adriatico in termini di arrivi e pernottamenti, ed è in procinto di raggiungere l’80% del traffico segnalato nel 2019. Finora, i turisti sloveni sono stati i più numerosi, ma ultimamente quelli tedeschi li stanno superando. Lo scorso fine settimana, infatti, sono stati registrati oltre mille arrivi dalla Germania, il che è molto positivo in quanto sono ospiti che spendono bene fuori dalle strutture ospitanti.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.