Le Case dello studente pronte per i nuovi inquilini

Il nuovo anno accademico sarà dettato da norme severe

Le strutture del Campus di Tersatto

In vista dell’inizio del nuovo anno accademico, il Centro studentesco dell’Università degli studi di Fiume è in piena preparazione per accogliere gli allievi che fruiranno dei posti letto a disposizione nelle strutture della Casa dello studente. Il complesso di alloggi è suddiviso attualmente in due sezioni, quella del “veccho” centro Ivan Goran Kovačić sito in via Čandek nel rione di Podmurvice, che ha una capienza pari a 673 posti letto per gli studenti, 16 per i docenti e 15 per gli ospiti, e quella di data più recente al Campus di Tersatto, che offre circa altrettanti posti letto disposti in tre padiglioni. A disposizione dei richiedenti ci sono dunque complessivamente 1.400 posti letto che vengono assegnati ogni anni mediante concorso pubblico dato il grande interesse e afflusso di studenti, metà dei quali provengono da altre Regioni croate ma anche dall’estero. Il bando offre tutta una serie di agevolazioni, imposte in parte dalla legge, ma rese possibili anche dal fatto che gli edifici del Campus di Tersatto sono stati costruiti con l’ausilio di fondi europei. Parte dei sussidi è infine concessa dall’Ateneo, che offre i propri posti letto a prezzo davvero accessibile. In questo contesto, il 50 per cento di essi è riservato agli studenti con una situazione economica disagiata, ossia a coloro il cui reddito pro capite familiare è al di sotto della media nazionale.

In questi giorni, l’ente universitario è impegnato nell’adeguamento del flusso di studenti residenti a Fiume e la situazione creatasi con l’avvento del Covid. Attualmente ci sono in tutto dieci alloggi occupati dai docenti e dagli ospiti e una ventina da studenti che stanno sostenendo gli esami attenendosi alle misure epidemiologiche.

Come ricorderemo, con il lockdown della scorsa primavera, tutti gli studenti hanno dovuto abbandonate i rispettivi alloggi e fare ritorno a casa. Parte degli stabili, precisamente due padiglioni dell’istituto di Podmurvice, erano stati messi a disposizione della Protezione civile in caso di diffusione incontrollata dei contagi. Fortunatamente non si è resa necessaria la loro operatività in questo senso. In questo periodo, il personale del Centro studentesco sta apportando gli ultimi ritocchi alle nuove disposizioni prima dell’arrivo dei nuovi inquilini. L’opera di disinfestazione di tutti gli alloggi e degli spazi comuni è stata già effettuata e ora le strutture sono pronte per accogliere i primi studenti.

Gli alloggi per studenti in via Čandek

Rispetto delle misure antipandemiche
Da quanto abbiamo saputo, è stata imposta sin d’ora una serie di direttive in armonia con le vigenti norme antipandemiche, a cui tutti dovranno sottostare. Al momento della notifica, ai futuri fruitori viene richiesto un certificato di negatività dal virus e una conferma del fatto di non dover osservare il periodo di autoisolamento, di non essere stati in contatto con persone infette, di non avere sintomi da Covid, nonché di essere al corrente di tutte le disposizioni sanitarie.

Al momento del trasferimento, ogni singola persona dovrà sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea e in caso di alterazione, gli sarà vietata l’entrata nello stabile e la presa in possesso dell’alloggio.

Inoltre, sarà richiesta la massima attenzione nell’osservazione del distanziamento sociale durante la procedura d’iscrizione e il ritiro delle tessera d’accesso. Sarà vietata l’entrata agli studenti che non disporranno della suindicata richiesta documentazione.

Il Centro studentesco informa inoltre che, al fine di prevenire l’infezione e la diffusione del coronavirus, è severamente vietato l’ingresso ai non utenti. Non sono permesse, pertanto, le visite. La stessa procedura è stata imposta al momento del trasloco e precisamente il divieto di qualsiasi forma d’aiuto da parte di persone che non siano utenti degli alloggi. In caso d’inadempienza delle norme prescritte, il fruitore potrebbe perdere il diritto all’alloggio. I futuri fruitori sono chiamati ad attenersi alle regole prescritte, pubblicate sin d’ora sulla pagina web del Centro studentesco. Non verranno tollerate inadempienze e tantomeno comportamenti contrari alle norme. Saranno gli stessi dipendenti del Centro a effettuare i necessari controlli.

Facebook Commenti