La Smsi di Fiume al Vittoriale:
esperienza indimenticabile

Otto ragazzi, accompagnati dal preside Michele Scalembra, hanno partecipato a Gardone Riviera all’evento intitolato «D’Annunzio, Fiume e il mare»

Gli allievi di Fiume assieme a quelli della Scuola navale militare Morosini di Venezia

Martedì scorso otto allievi della SMSI di Fiume, accompagnati dal preside Michele Scalembra, hanno preso parte al progetto didattico “D’Annunzio, Fiume e il mare”, che ha avuto luogo al Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera. La fondazione del Vittoriale organizza ogni anno un evento dedicato alle scuole elementari e medie superiori d’Italia nel corso del quale vengono presentati dei lavori sulla figura e l’opera di Gabriele D’Annunzio. “Quest’anno siamo stati invitati a partecipare grazie anche all’interessamento del Console Paolo Palminteri, il quale mi ha messo in contatto con la Fondazione i cui membri hanno espresso il desiderio di ospitarci – spiega il preside della SMSI, Michele Scalembra –. Siamo stati un po’ gli ‘ospiti d’onore’, in quanto abbiamo deciso di parlare non tanto di D’Annunzio come tale, ma di Fiume com’è oggi, delle istituzioni della Comunità nazionale italiana e della nostra scuola. I ragazzi hanno preparato tre elaborati: un breve video sulle istituzioni della CNI e non solo, una presentazione in PowerPoint e il video che presenta la nostra scuola. L’accoglienza è stata veramente calorosa. Devo ringraziare per questo il presidente della Fondazione, Giordano Bruno Guerri e Giovanna Ciccarelli, che ha organizzato il tutto. Nel corso della permanenza abbiamo visitato la casa di D’Annunzio, il Museo dedicato alla sua figura, il Parco del Vittoriale, il Mausoleo e la nave Puglia ricostruita. È stata un’esperienza formativa bellissima, anche perché vedendo la villa, il Parco e il Museo abbiamo trovato tantissimi riferimenti alla città di Fiume. Speriamo di ritornarci anche l’anno prossimo. Devo lodare i ragazzi, che sono stati davvero bravi e i loro lavori molto apprezzati”.

Temi variegati

Anabela Frankola, Dora Živadinov e il preside Michele Scalembra

Un evento grazie al quale la nostra Scuola media superiore si è presentata agli altri istituti italiani che hanno preso parte alla manifestazione. Otto i ragazzi di Fiume che hanno partecipato all’incontro, ovvero Dora Živadinov, Anabela Frankola, Ian Sciucca, Sara Luketić, Petar Bojčić (IIIm), Gianluca Carletto, Gabriel Rusich e Patrik Škerijanec (IIIt). Dominik Dudić (IIIt) ha preso invece parte alla realizzazione del video presentato in Italia. La comitiva ha trascorso in Italia due giorni. Il primo è stato dedicato alla visita della città di Verona, mentre il secondo al progetto didattico. I contenuti presentati dalle altre scuole sono stati molto variegati, anche se la maggior parte dei temi era incentrata sulla Carta del Carnaro.

Presentati gli enti della CNI

Un’esperienza che i ragazzi hanno apprezzato tantissimo, come confermato da Dora Živadinov e Anabela Frankola. “Abbiamo preparato tutte le presentazioni senza grossi problemi, visto che le indicazioni erano molto chiare e quindi sapevamo che cosa fare – spiega Anabela –. Abbiamo presentato la Comunità, l’Edit, il Dramma Italiano e le altre istituzioni della CNI. Un’esperienza molto interessante anche perché mi piace la storia di Fiume in generale. Ho imparato cose che non conoscevo. Tutti gli elaborati degli altri Istituti presenti parlavano di Fiume e di D’Annunzio. La mia proposta sarebbe quella di inserire queste lezioni a scuola affinché anche gli altri possano conoscerle. La visita alla residenza di D’Annunzio è stata particolarmente interessante perché la guida ha presentato il tutto in modo eccellente”.
Entusiasta anche Dora, la quale ha avuto il compito di esporre al pubblico la presentazione in PowerPoint. “C’è sempre un po’ d’emozione in casi simili, perché devi parlare davanti a tanta gente, però è stato un momento bellissimo. Oltre alla presentazione degli enti della CNI, ho parlato dell’ottima collaborazione con la CI, dei balli di maturità che vengono organizzati e dei progetti didattici come lo Startup Super School. Ho parlato della città e ho notato tanto interesse da parte degli altri ragazzi. Abbiamo fatto amicizia con i coetanei della Scuola navale militare Morosini di Venezia. Visto che l’anno prossimo Fiume sarà Capitale europea della Cultura, forse sarebbe bello presentarla al Vittoriale da questo punto di vista, oppure dal punto di vista dei giovani. Insomma, spero di partecipare anche l’anno prossimo”, ha concluso Dora Živadinov.

Facebook Commenti