La Facoltà di Ica accoglie gli alunni della SMSI

0
La Facoltà di Ica accoglie gli alunni della SMSI
Gli alunni della SMSI assistono alla presentazione della preside Sandra Janković

Un nutrito gruppo di alunni dell’indirizzo alberghiero della Scuola media superiore italiana ha fatto visita ieri, in concomitanza con la Giornata internazionale dell’istruzione, alla Facoltà di management nel turismo e nella ristorazione di Ica per scoprire tutte le peculiarità di studio offerte dall’istituto universitario. Gli allievi, accompagnati dal preside Michele Scalembra e dalle professoresse Ingrid Nasić e Silvia Vračar, hanno avuto modo di conoscere da vicino la Facoltà, le sue aule, i laboratori, le sale di studio e tant’altro, presentati loro dalla preside Sandra Janković, che ha espresso la propria soddisfazione per l’interessamento dimostrato dai ragazzi. I vari programmi di studio come pure l’importanza di un’istruzione volta a formare un personale specializzato nel settore dell’ospitalità, sono stati illustrati dalla vicepreside Romina Alkier, la quale ha tenuto a sottolineare che lo studio triennale di management per lo sviluppo sostenibile è volto a fornire conoscenze rilevanti per il lavoro manageriale nel settore turistico. Parlando degli albori dell’istituto universitario, va detto che la Facoltà di management nel turismo e nella ristorazione è stata fondata nel lontano 1960, come Scuola Superiore d’Economia nel campo della ristorazione, diventando nel 1969 Dipartimento di ristorazione e turismo (studio universitario specialistico quadriennale) in seno alla Facoltà d’Economia di Fiume. È nel 1974 che la sezione diventa indipendente, col nome di Facoltà di management della ristorazione e del turismo trasferendosi ad Abbazia, e appena in seguito nell’edificio (un’antica villa) in riva al mare di Ica, che negli anni a venire viene ampliata ottenendo un’ala nuova e moderna. È l’unico istituto universitario a livello nazionale che fornisce un’istruzione scientifica al personale nel settore del turismo, dell’ospitalità e dello sviluppo sostenibile, offrendo agli studenti programmi di studio universitari e post-laurea, studi di dottorato post-laurea e vari corsi d’istruzione permanente.

Ha partecipato all’interessante incontro anche Irena Peršić Živadinov, direttrice dell’Ente per il turismo del Quarnero e in passato professoressa della Scuola media superiore italiana, la quale ha affermato che le attività di tutta la comunità turistica sono finalizzate in gran parte allo sviluppo del Quarnero quale destinazione turistica sostenibile.

Adrian Gostevčić, studente della Facoltà ospitante, ha condiviso con gli alunni le sue esperienze di studio e il gruppo ha dimostrato notevole interesse interrogandolo sul suo percorso studentesco.

“Siamo soddisfatti, soprattutto gli alunni, per questa visita istruttiva – ci ha detto il preside Michele Scalembra a fine incontro – e volta a far conoscere l’importanza degli studi nel campo del management, del turismo e della ristorazione. Abbiamo avuto un colloquio di lavoro con la preside Sandra Janković durante il quale sono state gettate le basi per una collaborazione futura. I ragazzi hanno avuto modo di conoscere in prima persona le condizioni e la qualità di studio presso la Facoltà di Ica, che definirei ideali per il prosieguo del loro percorso scolastico”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display