La cometa Neowise «saluta» Lussinpiccolo

Questa settimana il corpo celeste ha raggiunto il punto più vicino al nostro pianeta

La cometa Neowise sopra Lussinpiccolo. Foto Sandro Puncet

Keplero diceva che ci sono più comete nel cielo che pesci nel mare. E probabilmente aveva ragione. Sono rare quelle che passano vicino alla Terra, ma quando capita lo spettacolo lascia a bocca aperta. Negli ultimi giorni, dall’imbrunire e fino all’alba, in tanti sono stati con il naso all’insù a caccia di un fenomeno celeste davvero unico. Stiamo parlando della cometa Neowise, che proprio questa settimana ha raggiunto il punto più vicino al nostro pianeta (a “soli” 103 milioni di chilometri), per la gioia degli appassionati di astronomia e non solo. Nella foto a lato, è stata immortalata dal belvedere “Providenca” sopra Lussinpiccolo (Mali Lošinj).
Ora si sta via via allontanando e a partire dai primi di agosto non sarà più visibile a occhio nudo perciò questi sono gli ultimi scampoli per poterla ammirare. Dove cercarla? A nord-ovest, in direzione dell’Orsa Maggiore, possibilmente in un luogo lontano dall’inquinamento luminoso. E sbrigatevi perché la si potrà osservare nuovamente soltanto tra… 6.683 anni!

Facebook Commenti