In arrivo i buoni acquisto per i pensionati

Sarano recapitati agli anziani la cui pensione non supera le 2.500 kune e che soddisfano i criteri contenuti nel programma sociale cittadino

Il programma sociale della Città è molto ampio e comprende un notevole numero di persone tra cui una delle categorie più deboli, quella degli over 65. Ogni anno dal bilancio cittadino viene loro assegnato un buono acquisto di 300 kune che quest’anno è stato esteso ai pensionati la cui quiescenza non supera le 2.500 kune, rispetto alle 1.700 degli anni precedenti. A dare la notizia e stato il vicesindaco Marko Filipović che ha voluto sottolineare l’interesse dell’amministrazione cittadina per la categoria dei pensionati che percepiscono pensioni molto basse e che sono stati colpiti duramente dalla pandemia. “Finora la città assicurava i mezzi per i buoni natalizi a circa mille persone, mentre quest’anno lo riceveranno circa 2.500 pensionati, per una spesa complessiva di circa 800mila kune. Ad avere diritto al buono saranno i richiedenti che oltre alla proprietà in cui vivono non possiedono altri beni immobili e che rientrano nei criteri sociali cittadini.

 

L’iniziativa di omaggiare gli over 65 con introiti bassi è stata avviata nel 2005, regalando in media 1.000 buoni acquisto all’anno, per un valore complessivo di 4.631.720 kune”, ha spiegato Marko Filipović.
Una parte dei buoni è stata già spedita per posta ai fruitori, mentre il secondo gruppo, quello appena inserito nel progetto, ha l’obbligo di consegnare la documentazione necessaria entro al 15 gennaio 2021 usando l’indirizzo di posta elettronica [email protected], tramite posta all’indirizzo del Dipartimento per la sanità e l’assistenza sociale, Corso 16, oppure personalmente agli sportelli 4 e 5 dell’amministrazione cittadina in piazza Tito 3. Le richieste e la documentazione necessaria possono venire scaricati dal sito.
Marko Filipović ha inoltre precisato che “trattandosi di una categoria altamente a rischio è consigliato di evitare i contatti diretti, per cui è meglio non recarsi personalmente agli sportelli, ma venire aiutati a compilare i moduli dai familiari più avvezzi nell’uso di Internet e inviare la documentazione tramite posta elettronica”.

Il vicesindaco, Marko Filipović

I buoni verranno consegnati tramite posta e potranno venire spesi da oggi al 28 febbraio 2021 in uno dei supermercati della catena Plodine. Questo supporto non è l’unico con cui la Città di Fiume cerca di rendere più facile la vita alle persone anziane e meno abbienti. Ogni anno, dal bilancio cittadino vengono stanzianti otto milioni di kune a favore dei vari programmi d’assistenza per le persone della terza età.

Facebook Commenti