I buoni auspici dei cittadini decorano l’albero di Natale

Terminerà oggi l'azione umanitaria «Le palline dei desideri». Ne sono state messe in vendita 500. Il rocavato andrà a favore dell'Associazione Svjetionik (Faro)

0
I buoni auspici dei cittadini decorano l’albero di Natale
Lo stand è a disposizione ancora oggi. Foto: ŽELJKO JERNEIĆ

È iniziata ieri e terminerà oggi la tradizionale azione umanitaria “Le palline dei desideri”, giunta alla settima edizione. Lo stand è collocato dinanzi a Palazzo municipale dove è stato posizionato l’albero di Natale. Sono state messe in vendita 500 palline al prezzo di 30 kune. Dopo avere scritto un messaggio augurale, che va inserito all’interno della pallina, gli acquirenti possono appenderla sui rami dell’abete. La bancherella sarà a disposizione ancora oggi, dalle ore 9.30 alle 20.

L’azione è stata organizzata dall’Associazione degli studenti di biotecnologia dell’Università di Fiume, in collaborazione con la Città. Marta Bučić, studentessa di informatica e tecnologia digitale, ha reso noto che anche quest’anno i proventi raccolti andranno a favore dell’Associazione Svjetionik (Faro), che fornisce sostegno ai bambini e ai giovani con difficoltà nello sviluppo, come pure alle loro famiglie. “Tutti sono benvenuti. Spero che riusciremo a vendere tutte le palline, questo è il nostro intento e il nostro desiderio, e che i cittadini sapranno ancora una volta dimostrare la loro generosità e il loro interesse”, ha detto.
Il sindaco di Fiume, Marko Filipović e la sua vice Sandra Krpan, sono stati i primi ad acquistare le palline, scrivervi un messaggio e appenderle sull’albero. “I desideri non devono venire svelati. Mi fa piacere di potere partecipare a quest’azione e aiutare chi ne ha bisogno e spero che tutte le palline verranno vendute e andando a ornare l’albero di Natale. Invito, pertanto, i cittadini ad aderire all’azione. Alla Città di Fiume auguro un 2023 prosperoso, con quanti meno allagamenti e con condizioni di tempo favorevoli, anche se dobbiamo imparare a convivere con questi disastri naturali. Mi auguro che tutti assieme possiamo continuare a navigare in… acque tranquille, che vengano realizzati gli investimenti in corso e che vengano aperti quanti più posti di lavoro. Ai cittadini auguro salute, fortuna e serenità. In questi giorni inizia il periodo più bello dell’anno e spero che accoglieremo tutti insieme, con gioia, il 2023”, ha detto il sindaco.
“Non svelerò i miei desideri intimi, ma spero che quest’albero di Natale si riveli traboccante di desideri e che questi si avverino nell’anno a venire. Auguro a tutti i cittadini di trascorrere serenamente e con tanta allegria le festività di fine anno”, ha aggiunto Sandra Krpan.
I cittadini non hanno tardato a raggiungere lo stand per acquistare una pallina. Tra i primi a farlo sono stati mamma Iva e il piccolo Noel. “Per me l’anno che sta per finire è stato positivo e spero che lo sarà ancora di più il prossimo. Per questo motivo siamo venuti per la prima volta ad appendere la pallina dei desideri. I miei sono legati alla felicità di mio figlio”, ha dichiarato Iva.
“Finalmente quest’anno sono riuscito a partecipare all’azione. Conosco questa lodevole iniziativa, ma finora sono arrivato sempre in ritardo. Quest’anno ce l’ho fatta. È sempre il momento giusto per i buoni auspici. Spero che il 2023 ci porti tanta salute e soltanto cose belle. Questo è il mio augurio”, ha detto Robert prima di appendere la sua pallina.
“Sono in dolce attesa. A breve nascerà la mia bambina e quindi la pallina dei desideri è totalmente dedicata a lei, che porterà tanta felicità nella nostra famiglia. L’auspicio è che sia una bimba sana e allegra. Non vedo l’ora di stringerla tra le braccia”, ha detto Gorana.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display