Gorski kotar. È disastro naturale

Gli allagamenti hanno provocato danni pari a 7 milioni di kune, cifra che supera il 20 per cento dei Bilanci

0
Gorski kotar. È disastro naturale
L’esondazione della Kupa ha provocato ingenti danni. Foto: PGZ.HR

A causa dei danni provocati dal nubifragio tre settimane fa a Čabar, Delnice, Vrbovsko, Brod Moravice e Skrad, il presidente della Regione, Zlatko Komadina, ha proclamato il disastro naturale per queste zone. Lo ha detto ieri il suo vice Vojko Braut, durante l’incontro del lunedì con i media. “I danni ammontano a circa 7 milioni di kune, ovvero più del 20% previsto dalla legge delle entrate nei Bilanci della unità locali autogestite”, come specificato da Braut. Il vicepresidente ha inoltre dichiarato che verranno assicurate 401mila kune per la documentazione volta al miglioramento della gestione dei rifiuti organici. Al bando di concorso hanno partecipato le Città di Crikvenica, Fiume, Lussinpiccolo e Cherso, alle quali verranno distribuiti i mezzi necessari.

Braut ha inoltre informato i presenti che per l’anno accademico 2022/2023, la Regione offrirà in totale 37 borse di studio per i mestieri carenti, dei quali 17 sono nuovi studenti. Per tutti loro sono state assicurate 10 mensilità di 1.000 kune.
In base alla suddivisione dei mezzi volti al cofinanziamento dei servizi di trasporto regionali su strada, la Regione ha assicurato 835.998,90 kune che verranno divise tra Delnice, Lokve, Skrad e il Comune di Vinodol.

Assemblea regionale
Domani avrà luogo la 13.esima sessione dell’Assemblea regionale, nel corso della quale verranno trattati vari temi. Il presidente dell’Assemblea, Marko Boras Mandić, ha annunciato quelli principali, come gli investimenti e i piani dell’azienda Zračna luka Rijeka (l’aeroporto di Fiume), l’attività della tv locale, kanal Ri, nonché l’assestamento del bilancio. Krešimir Parat, capodipartimento per il bilancio e le finanze, ha annunciato che con l’assestamento il Bilancio consolidato sarà maggiore di 39,2 milioni di kune, ovvero del 2,4% rispetto al previsto.
Marko Boras Mandić si è inoltre soffermato sulla scopertura della targa a Laurana per lo scrittore ucraino e combattente per il pensiero politico indipendente in Ucraina, Ivan Frank, al cui evento hanno preso parte il presidente del Sabor, Gordan Jandroković e quello della Verkhovna Rada dell’Ucraina, Ruslan Stefančuk. Boras Mandić ha voluto infine ringraziare tutti gli abitanti della nostra Regione per il loro supporto al popolo ucraino impegnato nella lotta per la libertà.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display