Fiume. Via Krešimir, quelle corsie gialle troppo strette

Tre autobus danneggiati in soli tre giorni

L'imbocco nelle corsie gialle all'altezza di Mlaka. Foto Ivor Hreljanovic

Forse qualcuno degli addetti ai lavori alla fine si accorgerà che così non va. Lunedì è iniziata la ricostruzione di via Krešimir ed è stato subito chiaro che le due corsie gialle “disegnate” lungo il tratto interessato dai lavori sono troppo strette. E così in soli due giorni ben tre autobus sono stati danneggiati per il semplice motivo che hanno cercato di darsi un po’ da parte per non incocciare sugli altri mezzi che provenivano dalla corsia opposta. Ma i giganteschi platani che costeggiano l’arteria non si possono spostare, anzi pendono proprio verso la strada, e così i vetri di tre autobus sono andati in frantumi.
​Oggi abbiamo percorso il tratto di 900 metri, che va dal sottopasso vicino al ristorante Index fino in Mlaka e ci siamo accertati che la situazione è davvero “claustrofobica”. Ci siamo piazzati dietro a un camion delle Poste, che ha dovuto fermarsi ogni 50 metri per consentire agli autobus o ai camion che viaggiavano sull’altra corsia, di passare senza essere “toccati”.
​Gli ingorghi in centro erano stati messi in conto, ma nessuno avrebbe potuto immaginare che sarebbero stati gli autobus ad avere la peggio. E la situazione dovrebbe essere questa per i prossimi dodici mesi….

Facebook Commenti