Fiume. In centro con il treno: ora si può

Servizio attivo dal 1.mo settembre. Entro gennaio sarà inaugurata anche la nuova stazione davanti al Teatro Fenice

Il treno che fa la spola tra Škrljevo e Jurdani, passando per il centro di Fiume. Foto Zeljko Jerneic

Nell’ambito del progetto di trasporto integrato dei passeggeri con i treni delle Ferrovie dello Stato (HŽ) e gli autobus dell’Autotrolej, a partire dl 1.mo settembre verrà introdotta una novità, ovvero un biglietto unico che potrà venire utilizzato per entrambi i mezzi. Si tratta di tutti i tipi di biglietti dell’Autotrolej, da quelli acquistati nei bus o nelle edicole, agli abbonamenti mensili e annuali.
Il progetto è stato presentato ieri dal sindaco Vojko Obersnel, da Mladen Lugarić, delle Ferrovie dello Stato, da Alberto Kontuš, direttore dell’Autotrolej, dai sindaci di Buccari e di Mattuglie, Tomislav Klarić e Mario Ćiković, nonché da Ljudevit Krpan a nome della Regione litoraneo-montana.

L’iniziativa mira ad aumentare il numero dei passeggeri nel trasporto pubblico in modo da ridurre il numero delle automobili sulle strade, a maggior ragione in un momento di grandi disagi alla viabilità dovuti ai lavori in via Krešimir.

Il sindaco Vojko Obersnel ha spiegato che questo è il primo passo verso l’integrazione completa del trasporto di passeggeri, che potrà venire realizzata dopo la costruzione del secondo binario sulla linea ferroviaria Škrljevo – Fiume – Jurdani. “Il progetto era stato avviato un anno fa, ma non ha avuto un grande successo. Ora invece, con la possibilità di viaggiare con un solo biglietto sia in treno che in autobus, tenendo in considerazione anche l’inizio del nuovo anno scolastico, sono convinto che l’interesse sarà di gran lunga maggiore”, ha dichiarato il sindaco.
Un altro degli obiettivi è ora cercare di rendere agibili, entro la fine dell’anno, alcune fermate ferroviarie, tra cui quella nelle vicinanze del Teatro Fenice. Inoltre, è stato assicurato che nelle varie stazioni incluse nel percorso verranno disposti dei parcheggi dove i pendolari potranno lasciare le loro auto. Come precisato da Mladen Lugarić, il treno viaggerà da Sappiane a Škrljevo e ritorno.
Il progetto coinvolge pure la Città di Buccari e il Comune di Mattuglie. I rispettivi sindaci hanno espresso soddisfazione auspicando che l’interesse per questo tipo di trasporto aumenti. Alberto Kontuš ha lodato l’iniziativa che, a suo giudizio, migliorerà sensibilmente la qualità del trasporto pubblico sia a Fiume che nel suo circondario, mentre Ljudevit Krpan ha infine chiesto che la costruzione del secondo binario sulla linea ferroviaria Škrljevo-Jurdani prenda il via in tempi quanto più celeri.
L’orario dei treni e i prezzi dei biglietti saranno disponibili sul sito delle Ferrovie dello Stato e dell’Autotrolej.

Facebook Commenti