Fiume. In «allestimento» la magia dell’Avvento

Manifestazioni in formato antipandemia, ma tante luminarie per accogliere gioiosamente le feste di fine anno

L’abete davanti a Palazzo municipale è in attesa delle decorazioni

Tutto è pronto, o quasi, per il periodo più magico dell’anno, quello dell’Avvento. Anche se quest’anno le varie manifestazioni sono state ridimensionate e adeguate alle disposizioni antipandemiche, gli organizzatori hanno pensato di offrire qualcosa in più, una marea di luci scintillanti per compensare gli eventi annullati per motivi precauzionali.

 

L’Avvento a Fiume verrà illuminato con 500mila luminarie che creeranno un’atmosfera magica in tutto il centro città e nei dintorni. Le maestranze hanno già completato l’opera in Corso e ora si sta lavorando sulle vie, piazze e sulla riva nelle immediate vicinanze del centro. Il maestoso albero che ogni anno abbellisce il Corso è stato posizionato e decorato con palline e luminarie. Sono comparse pure le casette dell’Avvento in Corso, che assieme a quelle nelle piazze della Risoluzione fiumana e della 128.esima brigata formeranno la fiera di prodotti autoctoni e un angolino dedicato all’offerta gastronomica.
Tutto è pronto pure in piazza Kobler dove la fontana è stata abbellita con le quattro candele dell’Avvento. La prima verrà accesa sabato 28 novembre con una modesta cerimonia e l’accensione di tutte le luminarie nel centro città. Per non deludere i bambini e i giovani, non mancherà infatti nemmeno stavolta il palaghiaccio in riva al mare, “Fiocco di neve”, che aprirà i battenti il 5 dicembre alla vigilia della festività di San Nicolò.

Il padiglione della musica nel parco Angiolina di Abbazia

Non da meno il Castello di Tersatto che quest’anno sarà uno spettacolo visibile da più parti. Gli organizzatori, non potendo allestire l’angolino con la pista di pattinaggio e l’offerta enogastronomica nel parco del maniero, per motivi di sicurezza, hanno deciso di “rimpolpare” l’illuminazione del Castello. I visitatori avranno modo di ammirare decorazioni uniche, il presepe realizzato a mano e la corona votiva più grande d’Europa. Il tutto per uno spettacolo scintillante che inizierà il 29 novembre nelle ore serali.
Sarà un Avvento un po’ diverso del solito, quello di Abbazia, sempre in sintonia con le norme antipandemiche, che verranno seguite alla lettera intensificandole o allentandole dipendentemente da come si evolverà la situazione. Il tradizionale evento prenatalizio “Magia in riva al mare”, che si svolgerà dal 28 novembre al 2 gennaio 2021, sarà un tripudio di luci con 20 chilometri di luminarie, installazioni luminose e 6mila elementi decorativi, che sono stati collocati in questi giorni sul tratto tra Volosca e Abbazia, nei parchi di San Giacomo e Villa Angiolina, nel Mercato cittadino, nello Slatina e sulla Scena estiva. In questi giorni le maestranze sono impegnate a collocare gli ultimi addobbi e decorare il grande albero davanti al Mercato cittadino. La festa inizierà, per tradizione con l’accensione della prima candela sulla fontana in Slatina il 28 novembre

Ultimi ritocchi per l’albero di Natale davanti al Mercato di Abbazia

Per rallegrare in anticipo i propri abitanti, il Comune di Kostrena ha deciso di accendere le luminarie su una parte del lungomare già sabato prossimo. Sarà illuminato con 1.500 metri di luci, installati dal team che si occupa dell’allestimento al Castello di Tersatto.

In piazza della Risoluzione fiumana ci saranno le casette dell’Avvento

Facebook Commenti