Fiume. Il cavalcavia della paura

Foto Goran Žiković

L’attraversamento pedonale sopraelevato che sovrasta l’autostrada A7 e che unisce le due parti dell’area di sosta della “Vrata Jadrana”, vicino al McDonalds, versa in pessime condizioni. La struttura interna, e precisamente la pavimentazione realizzata in legno, in vari punti presenta delle buche formatesi con l’usura, diventando di fatto un pericolo per i pedoni. Nella sua parte inferiore, la struttura è ulteriormente assicurata con una robusta rete, il che però non risolve il problema. Ci vuole quindi massima prudenza per non inciampare in una delle buche, soprattutto nelle ore serali e notturne.
Il problema è stato segnalato da tempo, ma ad oggi nessuno è ancora intervenuto per risolverlo e per mettere in sicurezza il passaggio.
Il cavalcavia, ideato dal noto architetto fiumano Idis Turato, è stato costruito in un unico pezzo che poggia su dei possenti piloni uniti con due scalinate da ambo le parti della strada ed era stato inaugurato una quindicina di anni fa. È formato da un lungo tubo costituito da una serie di anelli ellissoidali in acciaio avvolti in una rete di lamiere.

Facebook Commenti