Fiume. È lo scampo il campione della pescheria

È lo scampo il campione della pescheria. Foto Željko Jeneić

L’influenza non ha ancora raggiunto il suo apice e per prevenirla uno dei fattori più importanti è sicuramente l’alimentazione. Tanta la “vitamina C” in offerta nei mercati cittadini, sia sotto forma di frutta che di verdura. La frutta più richiesta al momento sono le arance, i mandarini e le clementine, che si possono acquistare a 10 e 8 kune al chilogrammo, oppure a 12 per due chilogrammi di clementine. I limoni si possono trovare a 16 kune, mentre le arance rosse, ottime per le spremute, costano 8 kune al chilogrammo. Le mele si possono acquistare a partire da 6 kune, il melograno e i pompelmi a 20 e il kumquat, o mandarino cinese, a 15 kune la vaschetta (250 grammi). Ricco di vitamina C, contribuisce al potenziamento del sistema immunitario per cui il kumquat è molto utile in caso di raffreddamento e malanni di stagione.
Per quanto riguarda invece le verdure, il cavolo cappuccio costa 10 kune, la bietola 16, i broccoletti di Bruxelles 14 e il cavolfiore 12. Un mazzetto di ravanelli si poteva acquistare a 6 kune, i broccoli a 20, il radicchio rosso a 10 kune per 100 grammi. Spinaci novelli erano reperibili a 24 kune, la barbabietola rossa e il cavolo a 10, le patate a 6, le melanzane a 26, le zucchine a 24 e il porro a 16.
Discreta pure l’offerta in pescheria. Anche ieri a dominare la scena erano gli scampi, presenti in grandi quantità e di diversa misura il cui prezzo variava dalle 100 alle 220 kune al chilogrammo. Orate e branzini d’allevamento venivano offerti a 60 kune come pure i naselli. I tranci di tonno e salmone si potevamo acquistare a 140 kune, i calamari a 80, i gamberetti a 40, le razze a 60 e le sogliole a 30 kune.

Facebook Commenti