Fiume. Crociere: si volta pagina guardando al 2021

La Scenic Eclipse ormeggiata in Molo longo. Foto: Ivor Hreljanović

Le voci si rincorrevano da mesi, ma la conferma ufficiale è arrivata soltanto ora: la stagione crocieristica a Fiume è definitivamente tramontata. Quest’anno, dunque, non vedremo navi bianche solcare il Quarnero (a parte la Scenic Eclipse che da quattro mesi è ormeggiata sul Molo longo e la Marella Celebration che a gennaio era stata sottoposta a un intervento di restyling nel Viktor Lenac). Dopo che maggio, giugno, luglio e agosto erano saltati uno dopo l’altro in rapida sequenza, si era fatta largo la flebile speranza di vedere qualche nave da crociera tra settembre e ottobre, seppur con tutte le incognite del caso (numero limitato di passeggeri, ospiti provenienti soltanto da determinati Paesi, modifica degli itinerari…). Tuttavia, la nuova impennata di casi in tutto il mondo ha costretto le compagnie di navigazione a correre nuovamente ai ripari estendendo ulteriormente il loro lockdown. Una vera e propria mazzata per il capoluogo quarnerino dal momento che, con 41 attracchi e oltre 100mila visitatori tra passeggeri e membri dell’equipaggio, il 2020 sarebbe dovuto essere l’anno dei record e del rilancio di Fiume come destinazione crocieristica, propulso dall’effetto CEC.
E ora? Archiviata la stagione 2020, adesso si sta già guardando al prossimo anno. Che sulla carta promette bene. Infatti, attualmente sono calendarizzati 38 arrivi. Ad aprire le danze dovrebbe essere la meravigliosa MSC Opera, il cui scalo è fissato per il 7 aprile, mentre il compito di chiudere la stagione toccherebbe alla Zuiderdam il 28 ottobre. Ovviamente il condizionale è d’obbligo perché al momento è impossibile prevedere che cosa accadrà da qui in avanti.
Il simbolo della stagione andata in fumo è la Scenic Eclipse, che dallo scorso 2 maggio si trova sul Molo longo. Questa lussuosissima nave per crociere polari avrebbe dovuto mollare gli ormeggi nella giornata di ieri e ripartire verso il Nord Europa, ma visto che l’armatore australiano è stato costretto a estendere lo stop, anche nelle prossime settimane resterà in bella mostra nel porto. Dall’Autorità portuale hanno fatto sapere che non si muoverà almeno fino alla fine di settembre.

Facebook Commenti