Fiume, 75 casi. Il 30% dei ricoverati finisce in intensiva

Alen Ružić, neodirettore del Centro clinico ospedaliero di Fiume. Foto Željko Jerneić

Altri 75 casi di Covid nelle ultime 24 ore nella Regione litoraneo-montana. Un tasso di positività e del 3,13% dato che sono stati effettuati 2396 tamponi. In ospedale sono ricoverati 24 pazienti di cui 3 hanno bisogno delle cure nell’unità di terapia intensiva.
Il direttore del centro clinico ospedaliero di Fiume, Alen Ruzic, ha dichiarato che la situazione sta diventando un po’ preoccupante, poiché il 30% dei ricoverati finisce attaccato al respiratore, una situazione che dimostra l’aggressività della variante Delta. Perciò, al Cco si sono già portati avanti e oltre al centro Covid nella Clinica di ginecologia e ostetricia, è stato assicurato uno spazio per i pazienti affetti da coronavirus nella Clinica di neurologia.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.