Elezioni sindaco: Štimac è un fiume in piena

Davor Štimac contenderà a Marko Filipović la poltrona di sindaco di Fiume

“Pressioni nei miei confronti, sulla mia famiglia e sui miei collaboratori. Desidero farvi sapere cosa mi sta succedendo in questa campagna elettorale”, ha detto un Davor Štimac particolarmente agitato. Nei primi dieci minuti del suo intervento alla conferenza stampa convocata oggi, l’ex direttore del Centro clinico ospedaliero ha parlato di sé e della sua invidiabile carriera professionale, del suo attaccamento alla città e dei meriti, prima di passare al sodo, dicendo ciò che non è e che non desidera essere: “Non sono mai stato membro del Partito comunista e oggi non ho nulla a che fare né con l’Hdz né con l’Sdp. Non c’entro conbessuna massoneria e non ho rapporti con alcuna organizzazione come il Rotary o Lions. Sono assolutamente indipendente e non accetto che in continuazione si insinui che ci sia qualcuno dietro di me. Dietro di me c’è soltanto il mio lavoro. Non sono assolutamente un estremista di destra. Sono insinuazioni che da un lato mi fanno arrabbiare e dall’altra ridere”. La reazione di Štimac riguarda principalmente una testata locale contro la quale Štimac si è scagliato definendola un’emanazione della “piovra” con a capo l’Sdp.

Facebook Commenti