Commemorato l’esimio professor Jože Perić

Durante la commemorazione è stato sottolineato il suo grande impegno nell'Università e le doti umane che lo hanno distinto

Il prof. Jože Perić, scomparso di recente

Nell’Aula magna del Rettorato di Fiume si è svolta ieri la commemorazione dell’esimio prof. Jože Perić, scomparso recentemente. Il prof. Perić è stato per lunghi anni preside della Facoltà di management nel turismo e nella ristorazione di Ika e vicerettore per le finanze dell’Università di Fiume.

 

La rettrice Snježana Prijić Samaržija ha ricordato il prof. Perić attraverso il suo impegno in ambito universitario. “Come prorettore il suo ruolo è stato fondamentale, soprattutto per la politica finanziaria inerente alla costruzione del Campus universitario a Tersatto e, precedentemente, per avere attuato, in collaborazione con la Zagrebačka banka, una linea di credito agevolata per l’acquisto di appartamenti per i dipendenti dell’Università. Era una persona particolarmente tenace, un grande professionista, un collaboratore responsabile, un collega pieno di energia positiva”, ha sottolineato la rettrice.

Il prof. Perić è stato ricordato dall’accademico Daniel Rukavina e dal prof. Pero Lučin, entrambi ex rettori dell’Università come una delle colonne dell’Ateneo cittadino negli ultimi vent’anni.

La rettrice Snježana Prijić Samaržija durante la commemorazione

La prof.ssa Romina Alkier, vicepreside della Facoltà di Ika, ha parlato a nome della preside, prof.ssa Sandra Janković. “Come preside della Facoltà apprezzava molto l’ambizione, la responsabilità verso il lavoro e l’impegno nei confronti della Facoltà. Ai giovani studenti ha sempre dato la possibilità di acquisire le abilità manageriali, mettendo a disposizione il suo immenso sapere. È sempre stato un leader, consapevole che il successo di un suo collaboratore è anche un suo successo personale”, ha detto la prof.ssa Alkier.

Ricordandolo, il sindaco Vojko Obersnel ha affermato che con la sua dipartita Fiume ha perso tantissimo: “Un grande professionista, imprenditore, professore ed economista, innamorato della sua terra alla quale ha dato davvero tanto”, ha detto il primo cittadino.

Il presidente della Regione, Zlatko Komadina, si è soffermato sulle capacità professionali di Jože Perić. “I dipendenti della Riječka banka lo ricorderanno sicuramente per avere istituito il modello di finanziamento dei dipendenti come piccoli azionisti ai tempo della privatizzazione dell’istituto bancario. Come persona dalla mente aperta e dai larghi orizzonti e come umanista, molto spesso si è occupato di volontariato, intuendo la necessità di istituzionalizzare l’organizzazione di quest’attività. Ha sempre cercato di trasmettere ai propri studenti valori di vita quali la solidarietà e la tutela dei più deboli”, ha concluso Komadina.

Facebook Commenti