Cammina, ascolta, assapora e vivi Mošćenice

La quinta edizione del progetto gastronomico organizzato dai JRE (Jeunes Restaurateurs d'Europe) Talent & Passion, l'Associazione dei giovani ristoratori d'Europa, si svolgerà il 26 settembre

La giornata si concluderà nella spiaggia di Draga di Moschiena

Dopo il Museo delle relazioni finite, il castello barocco di Milano, l’ex fabbrica di piume e la pescheria di Fiume, la quinta edizione del progetto gastronomico organizzato dai JRE (Jeunes Restaurateurs d’Europe) Talent & Passion, l’Associazione dei giovani ristoratori d’Europa, avrà luogo nella pittoresca cittadina di Mošćenice il 26 settembre prossimo. Un evento intitolato “Hodaj, slušaj, kušaj Mošćenice” (Cammina, ascolta e assapora Mošćenice), che unirà 6 prodotti tipici della Liburnia, la poesia ciacava, il teatro e la musica, nonché 16 chef dell’Associazione che prepareranno dei piatti molto particolari.

La manifestazione è stata presentata ieri da Riccardo Staraj, sindaco di Draga di Moschiena, Irena Peršić Živadinov, direttrice dell’Ente turistico del Quarnero, Nensi Dretvić, direttrice dell’Ente turistico di Draga di Moschiena, Vjeko Bašić, presidente dell’Associazione nazionale JRE, Daniela Kramarić, proprietaria del Plavi podrum di Volosca e membro onorario JRE, Ivan Badurina, proprietario del ristorante Badi, Davor Kapetanović, proprietario del ristorante Navis e Irina Ban, responsabile dell’ufficio JRE.

Presentato a Mošćenice l’evento che unisce cucina, storia e tradizioni

Evento gastronomico itinerante

Gli eventi gastronomici nel Quarnero rappresentano un segmento molto importante per attirare gli ospiti anche dopo la stagione turistica estiva. Mošćenice è sicuramente una zona che offre tanto potenziale, come detto da Riccardo Staraj, in quanto vanta un ricco patrimonio storico che deve venire valorizzato. “Abbiamo lavorato tantissimo su questo progetto affinché venga riconosciuto come un evento gastronomico itinerante con tanto di gran finale in spiaggia. Abbiamo unito la ristorazione al turismo e alla cultura, tenendo conto della parte autoctona, ovvero del nostro dialetto ciacavo”, ha detto il sindaco, nonché presidente della CI di Draga di Moschiena.

Il Quarnero, come specificato dagli organizzatori, è stato riconosciuto come una mecca gastronomica che offre ai suoi ospiti alcuni dei migliori ristoranti a livello nazionale. “Con il progetto Kvarner gourmet/food, nato alcuni anni fa, abbiamo creato degli standard per quanto riguarda la gastronomia – ha detto Irena Peršić Živadinov –, elevando l’offerta a un livello più alto. Siamo diventati una destinazione, ovvero un brand, per quanto riguarda l’offerta culinaria. I ristoranti JRE hanno una clientela fissa e ci rallegra questa collaborazione che ha preso il via due anni fa nella pescheria di Fiume. Mošćenice è una cittadina medievale che agli ospiti offrirà qualcosa di nuovo e autoctono, lontano dal turismo di massa che da anni cerchiamo di evitare. Tutto ciò con lo scopo di prolungare la stagione turistica anche quando non ci sarà più la possibilità di andare al mare”.

La mappa con i luoghi dove si svolgerà l’evento

Prodotti locali e stagionali

Sono 16 i ristoranti locali che fanno parte del JRE che a livello europeo raggruppa 350 ristoranti i cui chef non superano i 42 anni d’età. “Siamo tutti molto collegati e collaboriamo in questo segmento. Non si tratta di eventi competitivi ma cooperativi. Ogni anno scegliamo una nuova destinazione e mediante prodotti locali e stagionali, organizziamo un evento gastronomico di altissima qualità”, ha detto Vjeko Bašić.

Quest’anno, a differenza della pescheria, l’organizzazione dell’evento è stata più esigente in quanto è stata inclusa anche la cultura. “I partecipanti potranno scoprire peculiarità del passato in lingua ciacava, presentate in modo moderno. Un evento che ‘risveglierà’ tutti i sensi e per il quale abbiamo lavorato due anni, visto che l’anno scorso siamo stati bloccati dall’epidemia”, ha detto Ivan Badurina.

Il vecchio torchio, una delle zone dell’evento

Gran finale in spiaggia

La manifestazione prenderà il via alle ore 11.30 e si svolgerà in 7 location storiche differenti, come il museo, il vecchio torchio, la galleria, nelle quali i cuochi prepareranno le loro specialità con ingredienti della cucina povera come cereali e legumi, aglio, carne, olive, pesce azzurro, polpo e verze. I gruppi di partecipanti faranno tappa in ogni singola zona dove potranno non solo gustare i piatti, ma ascoltare frammenti di storia o esibizioni musicali. Alle 16.30 l’evento si trasferirà nella spiaggia di Draga di Moschiena dove si continuerà in un tono un po’ più leggero e rilassato fino alle 20.

Anche quest’anno è stata stretta una collaborazione con la scuola alberghiera di Abbazia. Accanto a ogni chef ci saranno pure alcuni alunni che li affiancheranno e daranno il loro contributo sia come cuochi che come camerieri.

I ristoranti che prenderanno parte sono Badi – Umago, Boba – Murter, Boškinac – Novalja/Pago, Draga di Lovrana – Draga di Laurana, Dubravkin put – Zagabria, Foša – Zara, Monte – Rovigno, Navis – Abbazia, Pelegrini – Sebenico, Pergola – Salvore, Plavi podrum – Volosca, San Rocco – Verteneglio, Vila Ariston – Abbazia, Zigante – Livade e Zijavica – Draga di Moschiena.

Il biglietto per partecipare all’evento, al prezzo di 1.500 kune, può venir acquistato online sul sito www.jre.eu.

La manifestazione si svolge sotto il patrocinio del Comune e dell’Ente turistico di Draga di Moschiena, dell’Ecomuseo, della cattedra del sabor ciacavo, della Comunità degli Italiani di Draga di Moschiena, nonché dell’Ente per il turismo del Quarnero.

Uno scorcio di Mošćenice

Facebook Commenti