Aurora Galović s’impone con «Lo Stelliere»

foto di Goran Žiković

FIUME | È Aurora Galović con l’interpretazione del brano “Lo stelliere” a vincere la seconda e ultima serata del 54° Festival dei minicantanti, svoltosi sabato sera nel Salone delle Feste della Comunità degli Italiani di Fiume. L’appuntamento canoro è stato caratterizzato da un tripudio di divertimento, emozioni e splendide melodie, che non hanno mancato di entusiasmare il numeroso pubblico accorso alla serata.
La premiata Aurora Galović si affianca così a Katia Vančina, che si è imposta alla prima serata del Festival grazie al brano “Le tagliatelle di nonna Pina”. Sono loro le vincitrici assolute della manifestazione canora dedicata ai più piccoli.
Sono stati ben 17 i piccoli canterini, seguiti come sempre dalla maestra Martina Sanković Ivančić, a salire sul palco per dare dimostrazione della loro bravura. A rompere il ghiaccio è stata Rea Nikolina Biljan Žic con “Pippo non lo sa”, seguita poi da River Miksa e Roni Milivojević (Radio Criceto 33), per quanto riguarda i bambini degli asili. Nella categoria “scolari” si sono esibiti Lidia Giglioli (Inno all’amicizia), Rita Pavičević (Canta con me), Tara Jakšić (Per volersi bene), Clara ed Emanuela Konta (Dispettosa), Karlo Jakšić (Il lungo, il corto, il pancione), Francesca Spina (Lo scriverò nel vento), Nora Zdionica (Lola), Franka Zekan (Quel bulletto del carciofo), Tara Matrljan (Occidentali’s Karma), Đenka Zekan (Tra le granite e le granate), Lara Humski (Supercalifragili) Emma Kalokira (Inventa una poesia), Emanuela Konta (I colori del vento) e Aurora Galović (Lo stelliere).
I bambini sono stati accompagnati dal complesso “Latina” composto da Sanjin Sanković (basso), Ivo Mazzieri Sanković (chitarra), Davide Gugić (violino) e Ivo Šubat (tastiera), nonché dal coro dei Minicantanti.

A condurre la serata e a introdurre i piccoli canterini è stata Ornella Sciucca. Arduo il compito della giuria, composta da Denis Stefan e Arianna Bossi, che hanno dovuto scegliere il vincitore della serata. Mentre venivano calcolati i punti assegnati a ogni canzoncina, il pubblico in sala e i più piccoli hanno potuto ammirare il mago Marcel Brozović, che ha incantato il pubblico con la sua abilità e i numeri di magia. Oltre al premio ad Aurora Galović per la miglior interpretazione canora, è stato assegnato pure un premio per colei che ha frequentato più assiduamente le prove, ossia Đenka Zekan. Quest’ultima prenderà parte a una gita organizzata dal sodalizio fiumano a Verona, dove avrà modo di esibirsi davanti al pubblico e affiancare i cori della “Fratellanza”.
A fine serata la presidente del sodalizio, Melita Sciucca, ha salutato il pubblico e i piccoli cantanti, complimentandosi con i maestri per l’ottimo lavoro svolto. Per tutti loro, e soprattutto per i più piccoli, ci sono stati numeroso regali.
La serata è stata organizzata dalla CI, con il patrocinio dell’Unione Italiana e grazie al contributo del Consiglio per la minoranza della Città di Fiume. La splendida scenografia è stata realizzata dalla prof.ssa Tea Paškov, in collaborazione con gli allievi della sezione “Romolo Venucci” della CI e dei ragazzi della SMSI. Tra il pubblico presenta anche Marin Corva, presidente della GE dell’Unione Italiana.

Facebook Commenti