Asili, Olimpiade in veste nuova

La manifestazione verrà organizzata nel rispetto delle misure antipandemiche e in tutta sicurezza

Una delle scorse edizioni allo stadio di Cantrida

Dopo un’edizione annullata a causa della pandemia, l’Olimpiade regionale degli asili si svolgerà in una variante rivista, nel rispetto delle disposizioni antipandemiche e in tutta sicurezza per i piccoli atleti. L’annuncio della 19° edizione della manifestazione che ogni anno tradizionalmente si svolge a cavallo tra maggio e giugno è stato dato dalla capodipartimento regionale per la cultura, lo sport e la cultura tecnica Sonja Šišić, dalla coordinatrice del progetto Katja Luketić, dal presidente dell’Assosport regionale, Veljko Karabaić e dal presidente del Club degli olimpionici fiumani, Aramis Naglić.

 

 

Dopo due anni abbiamo trovato il modo di organizzare questa simpaticissima e utilissima manifestazione – ha detto la capodipartimento Šišić – È estremamente importante coinvolgere i bambini già in tenera età nelle attività ricreative e nello sport. La Regione litoraneo montana investe dal bilancio il triplo degli importi delle altre Regioni per l’infrastruttura, per i vari programmi e per le associazioni sportive. Sono soddisfatta dell’operato dell’Assosport, organizzatore dell’incontro, del suo impegno nel potenziare il livello d’attività in quest’importante settore”.

Veljko Karabaić, Katja Luketić, Sonja Šišić e Aramis Naglić

Veljko Karabaić ha voluto sottolineare l’importanza di una continuità nell’attività fisica. “In tempo di pandemia il movimento fisico è estremamente apprezzabile come pure i valori del Festival e dei giochi olimpici, dell’amicizia, della comprensione, del rispetto delle diversità, della competizione e del fair play, sottolineando l’importanza dell’impegno quotidiano nelle attività fisiche”. ”Purtroppo, noi sportivi abbiamo perso un anno e perciò queste iniziative sono molto importanti. Tramite lo sport i bambini apprendono nozioni che poi saranno importanti nella vita, valori e abilità che li arricchiranno come persone” ha dichiarato Aramis Naglić.

 

A illustrare la manifestazione è stata Katja Luketić. “Come ben noto non è possibile organizzate un incontro di massa, ma gli asili della Regione, nel periodo dal 24 maggio al 4 giugno, gareggeranno ognuno nella propria sede, nel cortile o nel giardino, a seconda delle possibilità. Ogni asilo parteciperà con un gruppo a una o più discipline sportive. L’interesse è grande e speriamo che fino a lunedì prossimo tutti gli asili si iscrivano alla manifestazione. Al termine degli incontri verrà pubblicato un video per promuovere l’importanza dello sport e dell’attività fisica in generale”. Ai bambini saranno proposte quattro discipline: corsa, staffetta, lancio della pallina e salto in lungo.

Facebook Commenti