Aperto un ambulatorio per le cure post-Covid

Sempre più spesso i pazienti guariti dal virus presentano delle conseguenze negative alla salute e hanno bisogno di essere seguiti ulteriormente dai medici

L’ambulatorio post-Covid

Nel Centro clinico-ospedaliero di Fiume è stato aperto l’ambulatorio post-Covid, previsto per la cura dei pazienti che dopo essere guariti da questa malattia continuano ad avere delle conseguenze sulla salute. Tra queste anche una tosse secca e irritante, stanchezza e fiato corto, che possono nascondere gravi complicazioni e rappresentano una potenziale minaccia per la vita. Per questi pazienti è stato assicurata la disponibilità del reparto di pneumologia all’interno di questo ambulatorio i cui medici, se dovessero appurare ulteriori complicazioni, possono cercare un consiglio dagli specialisti.

 

La sindrome post-Covid è uno stato con il quale i medici hanno a che fare sempre più spesso e che riguarda i pazienti colpiti dal coronavirus che hanno bisogno di venire seguiti ulteriormente, onde evitare complicazioni di alcun tipo. Purtroppo esiste la possibilità che in futuro ci siano sempre più pazienti di questo tipo.

In base alla valutazione attuale, come detto dai responsabili del reparto di pneumologia, circa il 16% dei pazienti che sono risultati positivi al Covid hanno avuto in seguito una polmonite, mentre tra coloro che si trovano nel reparto per le cure intensive, circa il 3% avrà delle conseguenze negative una volta dimessi dall’ospedale. I più a rischio sono coloro che sono stati collegati al respiratore oppure hanno avuto bisogno di alte dosi di ossigeno. Il Covid è prima di tutto una malattia respiratoria, ma può colpire in seguito anche il sistema cardiovascolare. Dato che le varie complicazioni hanno simili sintomatologie, in questo ambulatorio i medici potranno consultarsi a vicenda in base alla situazione specifica di ogni paziente.

Facebook Commenti