Ad Apriano un asilo tutto nuovo

Nella località sulle pendici del Monte Maggiore sta sorgendo un nuovo istituto prescolare, che andrà ad ampliare quello già esistente. Sarà in grado di ospitare una cinquantina di bambini

Il nuovo asilo sta prendendo forma. Foto Željko Jerneić

Nuova vita per la pittoresca località di Apriano (Veprinac) dove, tra circa un anno, dovrebbe aprire i battenti il nuovo asilo del posto, per la gioia di tutti i piccolini che lo frequenteranno. Situato in cima al colle, con una vista mozzafiato e tanto verde intorno, l’edificio, che sarà in grado di accogliere una cinquantina di bambini, è attualmente in fase di costruzione e i lavori procedono come previsto, senza intoppi. Il valore complessivo del progetto è di 7.124.935,25 kune, dei quali 5.435.717,05 sono stati assicurati dai fondi europei. Il costruendo stabile ospiterà anche la scuola periferica di Apriano. L’asilo e la scuola attuale verranno in effetti ampliati nella parte nord-est, in modo da offrire un soggiorno più gradevole, in armonia con gli standard pedagogici nazionali. L’appalto è stato assegnato all’azienda EDING di Zagabria.

Il rendering della futura struttura

I lavori si svolgono senza impedimenti, anche grazie alle condizioni climatiche favorevoli, per la gioia del sindaco di Abbazia, Ivo Dujmić, dettosi estremamente soddisfatto. “La Città si è impegnata a offrire ai bambini una sistemazione negli asili in sintonia con gli standard pedagogici nazionali. Dopo avere inaugurato il nuovo asilo di Abbazia a Punta Kolova due anni fa, abbiamo rinnovato completamente, dal punto di vista dell’efficienza energetica, anche l’edificio della scuola materna di Volosca. Ottime le condizioni di lavoro anche presso l’istituto prescolare di Icici, e ora vogliamo chiudere il… cerchio con l’ampliamento dell’asilo di Apriano. Secondo il progetto, la struttura potrà accogliere una cinquantina di bambini, il che soddisferà a lungo termine i bisogni della popolazione locale. Infatti, il nostro compito più importante è assicurare un’educazione prescolare nelle vicinanze del luogo di residenza, e in tal modo far rimanere le giovani famiglie nell’entroterra di Abbazia“, ha dichiarato il primo cittadino. Inoltre, sarà anche un modo per migliorare le condizioni di vita degli abitanti locali ai quali verranno ridotte le spese per il trasporto dei loro figli fino ad Abbazia o in altre strutture del circondario.
Anche un gruppo per i più piccoli
Zorica Sergo, presidente del Comitato di quartere di Apriano, ha affermato di essere felicissima per quest’intervento reso possibile dalla Città e dall’assegnazione di Fondi europei. “Un sogno che finalmente si realizza. L’asilo odierno non soddisfa più gli standard pedagogici non potendo accogliere più di 30 bambini. I lavori d’ampliamento dell’edificio consentiranno di accogliere anche un gruppo nido, cosa che ha rallegrato i genitori, i quali non dovranno più viaggiare fino a Laurana o Abbazia. Resta in sospeso il problema del parcheggio per garantire qualche posto in più. Siamo in trattative con la Città e speriamo di individuare una soluzione”, ha detto ancora Sorgo.

L’asilo di Apriano opera nell’ambito della scuola periferica “Rikard Katalinić Jeretov” di Abbazia e conta un solo gruppo con bambini che lo frequentano a metà o a pieno orario.
Quello in corso ad Apriano, non è però l’unico cantiere aperto sul territorio della Liburnia. Infatti nel Centro interpretativo Andrija Mohorovičić – MOHO a Volosca, sono in atto lavori di ampliamento dello stesso. A intervento concluso, il nuovo spazio disporrà di una sala interattiva nella quale poter apprendere nozioni sulla formazoine di un terremoto o su altre scoperte scientifiche fatte da Andrija Mohorovičić. A Dobreć sono in corso invece i lavori di rinnovamento del Centro sportivo-ricreativo, del valore di 388mila kune, di cui il 90 p.c. verrà finanziato da Fondo agricolo europeo per lo sviluppo rurale.

Facebook Commenti