A Tersatto per celebrare la Beata Vergine Maria

Traffico ridotto nelle vicinanze del Santuario mariano. Attesi migliaia di pellegrini

Mascherine obbligatorie almeno fino al 15 settembre

Verrà celebrata domani la festa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria al cielo, una tra le più importanti ricorrenze religiose. Come tradizione vuole, i riti liturgici a Tersatto si terranno nel corso di tutta la giornata: alle ore 6, 7, 8, 9, 10, 11.30 e 18.30. Il rito delle ore 10, officiato da fra Milan Krišto, sarà dedicato ai pellegrini. Alle 18.30 è prevista la tradizionale processione con l’effigie della Madonna, seguita dalla funzione religiosa celebrata dall’arcivescovo di Fiume, mons. Ivan Devčić. I fedeli potranno confessarsi dalle 5.30 alle 13, nonché dalle 16 fino al tardo pomeriggio nei 18 confessionali a disposizione. Anche se le messe si svolgeranno all’aperto, i fedeli sono pregati d’indossare la mascherina mentre si muovono tra la folla, mentre una volta seduti potranno toglierla. Gli organizzatori suggeriscono di raggiungere Tersatto nelle ore mattutine quando fa più fresco e c’è meno gente. La municipalizzata Autotrolej offrirà i suoi servizi gratuitamente sulle linee 2, 8 e sul bus turistico. La linea 2 seguirà l’orario dei giorni feriali con un’aggiunta di circa 10 corriere, che verranno incluse se e quando sarà necessario, a partire dalla stazione in Žabica. La linea 8 seguirà, invece, l’orario domenicale, mentre l’autobus turistico viaggerà a orario regolare. A bordo dei bus è necessario indossare la mascherina, mentre il numero dei passeggeri non sarà limitato. Come ogni anno, il regime di circolazione del traffico subirà delle modifiche tra le ore 6 e le 22. Non ci saranno cambiamenti rispetto agli anni precedenti per quanto riguarda il transito. La circolazione sarà vietata nelle seguenti vie e piazze: via Joakim Rakovac (dalla pizzeria “Kalorija” fino a piazza dei Frankopan), via Radić, via Serafin Schön (a partire dal Parco degli eroi), via Drago Šćitar, piazza Viktor Bubanj, via Slavko Krautzek (fino al Campus universitario). I divieti non riguarderanno i veicoli di pronto intervento (Polizia, Pronto soccorso, Vigili del fuoco, Elektroprimorje, ViK ed Energo). Alle zone a traffico limitato potranno accedere pure i taxi, i veicoli muniti di accrediti e le corriere dell’Autotrolej.

Facebook Commenti