3 maggio, Fiume ricorda la liberazione

0
3 maggio, Fiume ricorda la liberazione

Per la prima volta da sindaco, Marko Filipović ha guidato oggi, martedì 3 maggio, la delegazione della città lungo il tradizionale percorso tra i principali monumenti dedicati alla memoria dei combattenti antifascisti della Seconda guerra mondiale. La prima tappa è stata quella a Lubanj (Veli vrh), la seconda all’ossario del vecchio cimitero di Dremova, per proseguire fino all’ossario nel parco di Tersatto e al cimitero partigiano a Cosala. L’ultima tappa è stata sul Delta, ai piedi del monumento che unisce simbolicamente le due sponde della città.

Deposte le corone di fiori, da qui, nel tardo pomeriggio, è partita una visita guidata sul bus turistico attraversando i punti della città che in un modo o nell’altro hanno segnato il corso della Seconda guerra mondiale a Sušak e Fiume. “Sulle tracce della Seconda guerra mondiale” ha fatto conoscere agli interessati diversi angoli della nostra città in cui vi sono stati alcuni dei momenti decisivi del conflitto.

Il servizio completo sulla Voce in edicola mercoledì 4 maggio, o in formato digitale. Clicca qui e abbonati.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display