«Una lex specialis per le CI e maggioritario a doppio turno»

0
«Una lex specialis per le CI e maggioritario a doppio turno»
Maurizio Tremul

In un comunicato diffuso ai media, Maurizio Tremul, candidato al seggio CNI alla Camera di Stato slovena alle elezioni del 24 aprile, ha illustrato ulteriori punti inseriti nel suo programma e riguardanti l’attività legislativa che intende svolgere al Parlamento di Lubiana se eletto. “Approveremo la Legge specifica sulle associazioni delle Minoranze. Le nostre Comunità degli Italiani non sono associazioni bocciofile. Le CI, le associazioni di cittadini appartenenti a una Comunità nazionale autoctona devono avere uno status e un ruolo particolare che vanno regolamentati con una lex specialis”, afferma Tremul che promette “sostegno concreto all’istroveneto che, grazie all’Unione Italiana, è stato riconosciuto quale patrimonio culturale immateriale della Slovenia”. Tremul inoltre intende lavorare a favore del ripristino della toponomastica e degli odonimi originari delle località istriane e cita Santa Lucia, San Bernardino, San Canziano… Per quanto riguarda le regole elettorali intende battersi per l’introduzione del “maggioritario a doppio turno per l’elezione dei deputati al seggio specifico delle Comunità nazionali italiana e ungherese” e per la revisione della “Legge sull’evidenza del diritto di voto (ZEVP-2)”. Secondo Tremul “va riaffidata alle CAN la competenza relativa alla gestione dei dati relativi all’evidenza del diritto di voto. Questo processo – scrive nella nota – va effettuato in piena trasparenza, con un protocollo di sicurezza certo applicato da tutti i gestori degli elenchi al fine di evitare possibili manipolazioni”. Infine, assicura il suo impegno “per far predisporre l’Intesa bilaterale Slovenia-Italia, sulla tutela delle tombe, dei monumenti funerari e delle testimonianze cimiteriali italiane in Slovenia che assicurino la loro cura, nonché il loro recupero e conservazione quale impegno delle autorità locali. Analogamente a quanto fatto ad Isola e a Pirano, sarà necessario tutelare le sepolture del cimitero di San Canziano a Capodistria elevandolo – conclude – a cimitero monumentale protetto”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display