Tremul: «Ecco i miei progetti di sviluppo dell’Istria»

0
Tremul: «Ecco i miei progetti di sviluppo dell’Istria»

Maurizio Tremul, candidato al seggio specifico per la CNI alla Camera di Stato della Repubblica di Slovenia, continua nella sua campagna elettorale, presentando ora il programma di sviluppo per l’Istria e le proposte per i collegamenti viari che “ci impegniamo a realizzare alla Camera di Stato della Slovenia”.

Innanzitutto, Tremul afferma che “faremo abolire il bollino autostradale (vignetta) lungo le viabili in Istria”. Al secondo punto il candidato prevede “un collegamento viario moderno, ecologico ed efficace tra Pirano, Isola, Capodistria, Ancarano e Trieste”. In questo senso,  si vuole “completare i raccordi autostradali lungo le direttrici Isola-Buie-Umago e Kozina-Fiume per alleggerire il traffico urbano per città più vivibili e sicure”.
Infine, Tremul sostiene “tutti i progetti di sviluppo dell’Istria: favoriremo la green e la blue economy, l’economia a basso impatto ambientale e l’economia circolare; svilupperemo il turismo sostenibile; faremo rivivere i centri storici con una strategia che consenta alla popolazione residente di renderli vivibili; promuoveremo l’edilizia popolare; promuoveremo il turismo religioso valorizzando il nuovo organo della Cattedrale dell’Assunta e di San Nazario di Capodistria, restaurando l’organo di Gaetano Callido del 1772 della Chiesa di San Basso e ristrutturando la Rotonda di S. Elio a Capodistria; adotteremo una strategia di sviluppo che tuteli la costa e il mare; tuteleremo le aree agricole dalla cementificazione”. Il comunicato di Tremul conclude con una chiaro messaggio: “No alla svendita dell’Istria”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display