Slovenia. Carte geografiche, toponimi italiani

L’elenco dei nomi geografici italiani relativi al territorio d’insediamento storico della Comunità Nazionale Italiana sono diventati ufficiali. Lo hanno rilevato in un comunicato i vertici della Comunità autogestita costiera della nazionalità a seguito della conferma da parte dei responsabili dell’Amministrazione geodetica della Repubblica di Slovenia. Il procedimento portato avanti dalla CAN costiera, viene specificato nella nota, è iniziato nel 2015 con l’importante contributo dell’allora deputato al seggio specifico del Parlamento sloveno, Roberto Battelli che aveva già portato ad alcuni successi, ad esempio il corretto toponimo dellla riserva Val Stagnon, e ha visto coinvolte tutte le CAN comunali, che hanno preparato gli elenchi delle denominazioni locali, nonché lo storico Kristjan Knez che ha supervisionato l’intera documentazione. Le indicazioni, passate al vaglio della Commissione per la standardizzazione, dopo diverse fasi sono state ora definitivamente confermate e saranno inserite nel registro dei nomi geografici della Repubblica di Slovenia e nelle carte geografiche in scala 1:25.000. Sulla base dei nomi approvati saranno inoltre preparate le mappe territoriali in scala 1:5.000 per le quali però sarà necessario un ulteriore lavoro di verifica e successiva approvazione anche da parte della CAN costiera. Si tratta senz’altro di un ulteriore passo avanti per richiedere la modifica rispettivamente l’aggiunta di denominazioni italiane adeguate a località, ad esempio Santa Lucia, o a determinate aree comunali.

Facebook Commenti