Sicciole. Raccolta del sale: annata alternante

I responsabili della saline non si sbilanciano nelle previsioni

Le giornate piovose di maggio hanno intralciato i lavori di preparazione per l’inizio della stagione di raccolta del sale alle saline di Sicciole. A causa delle condizioni meteo sfavorevoli, i salinai sono stati in grado di svuotare l’acqua piovana dai campi di sale soltanto nella prima settimana di giugno, ha riferito all’agenzia informativa STA il responsabile della produzione, Dario Sau. Finora sono riusciti a produrre tra le 25 e le 30 tonnellate di sale, ma per una stagione soddisfacente, d’ora in poi ci dovrebbe essere almeno un mese di bel tempo. Anche il 2020 è stato duramente penalizzato dalle sfavorevoli condizioni meteorologiche, quando hanno registrato appena un terzo del raccolto medio annuale. Per i salinai maggio è stato un mese catastrofico, in quanto le precipitazioni hanno raggiunto un totale di circa 180 millimetri di pioggia, distribuiti nell’arco di tutto il mese. “Le piogge sono state ingenti e anche la loro distribuzione ha ostacolato tutte le attività”, ha osservato Sau, che sovrintende alla produzione del sale nelle saline di Sicciole. Ha aggiunto che i lavori preparatori per le salamoie altamente concentrate erano stati avviati già all’inizio di aprile, ma le successive piogge hanno annullato tutto l’operato. Soltanto alla fine della prima settimana di giugno sono riusciti a svuotare tutta l’acqua piovana, per avviare successivamente i preparativi per regolare i campi di sale. In seguito sono stati sistemati i bacini di condensazione e, alla fine del mese, hanno cominciato a formarsi i primi cristalli di sale. In questo modo sono riusciti a raccogliere una modesta quantità di “oro bianco” che secondo una stima approssimativa ha prodotto a fatica dalle 25 alle 30 tonnellate. Al momento i cristalli di sale sono riapparsi, per cui gli operatori raccoglieranno in questi giorni i primi mucchi di sale. “Con giornate soleggiate di tempo stabile”, ha detto Sau, “la stagione potrebbe decollare nel modo giusto ma fare previsioni comunque è difficile, poiché il meteo è imprevedibile”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.