Pirano. Pasti caldi e computer per alunni e studenti

In era Covid attivati i meccanismi solidali

Il municipio di Pirano in attesa del nuovo sindaco

All’inizio della seconda ondata di Coronavirus, il Comune di Pirano, come del resto le altre realtà locali istriane, ha attivato la Protezione civile e i meccanismi volti a risolvere le difficoltà dei cittadini, acquistando ulteriori dispositivi di protezione (mascherine, guanti, visiere e indumenti per la disinfezione) e informando periodicamente attraverso vari canali su come sia possibile ottenere aiuto. La municipalità si è attivata oltretutto per fornire pasti caldi ad alunni e studenti che studiano a distanza e l’Associazione regionale della Croce Rossa ha avviato una campagna di raccolta di apparecchiature informatiche, invitando volontari che vogliono aiutare a distribuire cibo e attrezzature protettive, a contattare la Protezione civile. Dall’inizio della seconda ondata di diffusione di infezioni in tutta la Slovenia, i servizi professionali, la Protezione civile e le istituzioni del Comune di Pirano hanno monitorato con diligenza le misure del governo e agito secondo le disposizioni. Il Ministero dell’Istruzione ha invitato gli Enti locali a organizzare, assieme alle scuole primarie di cui sono co-fondatori, la preparazione di pasti caldi per gli alunni che ne hanno bisogno. Dal 9 novembre, il Comune ne fornisce 164 in tutte le quattro scuole del Piranese. Secondo i responsabili dell’Ufficio per le attività sociali del Comune di Pirano, il numero di pasti caldi sta gradualmente aumentando, poiché sempre più genitori decidono di farne richiesta. Con le stesse modalità le scuole forniscono anche pasti caldi agli studenti degli istituti medi. Durante l’epidemia, in conformità con la decisione del Ministero dell’Istruzione del 5 novembre 2020, le lezioni per gli studenti delle scuole primarie e secondarie sono nuovamente svolte sotto forma di istruzione a distanza. Per garantire parità di condizioni nell’apprendimento, è stato necessario fornire altri 62 computer ai ragazzi. L’Amministrazione di Pirano, inoltre, ha informato la cittadinanza che a causa della grave epidemia, il palazzo comunale rimarrà chiuso fino a nuova disposizione. I cittadini possono sbrigare le pratiche per posta all’indirizzo: Comune di Pirano, piazza Tartini 2, 6330 Pirano, tramite posta elettronica all’indirizzo: [email protected] o chiamando il numero 05 67 10 300.

Computer per la didattica a distanza

Facebook Commenti