«Né destra né sinistra, ma italiani d’Istria. Per la continuità, per il futuro, per noi»

Elezioni politiche in Slovenia. Il programma elettorale di Felice Žiža

0
«Né destra né sinistra, ma italiani d’Istria. Per la continuità, per il futuro, per noi»

Care elettrici e cari elettori connazionali, intanto desidero ringraziarvi per avermi eletto alle precedenti consultazioni del 2018. Come avevo promesso nella scorsa campagna elettorale, ho portato a termine tutti i punti programmatici di vitale importanza per la crescita della nostra Comunità.

Perché “Né destra né sinistra, ma Italiani d’Istria”?

Il deputato al seggio specifico del Parlamento ha l’obbligo morale di rappresentare tutti i connazionali, indipendentemente dal loro pensiero politico e dalle loro scelte, quindi rappresenta colei/colui che appartiene alla CNI in termini di identità linguistica, culturale, nazionale e delle sue radici istriane.

In questo mandato, grazie agli Accordi di collaborazione con i governi, sia del centrosinistra sia del centrodestra, la CNI ha ottenuto alcuni significativi risultati:

nuovi posti lavoro (Ufficio bilinguismo, consulenti pedagogici, CAN costiera, mezzi d’informazione, direttore “Carlo Combi”);

ristrutturazione del Collegio dei Nobili, sede delle istituzioni scolastiche di Capodistria;

finanziamento dell’Associazione dei giovani della CNI con l’istituzione di un profilo dirigenziale;

modifica della Legge sui corrispettivi del bilinguismo per i presidi delle nostre scuole e per i consulenti pedagogici;

rifinanziamento della base economica per le istituzioni e gli imprenditori della CNI;

innalzamento delle competenze linguistiche degli insegnanti di lingua italiana negli istituti scolastici sloveni;

apertura dei Corsi di laurea in lingua italiana per educatori e insegnanti di classe presso l’Università del Litorale a Capodistria;

collaborazione con il Club dei deputati istriani su progetti locali (risorse idriche, rete viaria e abolizione del bollino autostradale, nuovo Teatro a Isola, Museo della Pesca)

e altre iniziative dedicate alle nostre istituzioni.

Sono una persona pratica, che agisce e parla di fatti concreti e realizzabili. Ecco in sintesi qualche punto programmatico per il prossimo mandato:

apertura di ulteriori posti di lavoro presso le nostre Comunità e le nostre istituzioni;

modifica della Legge particolare delle nostre scuole per aumentare il livello di conoscenza della lingua italiana;

ampliamento e ristrutturazione dei nostri Istituti scolastici di Crevatini, Isola e Santa Lucia;

innalzamento delle competenze linguistiche degli insegnanti di lingua italiana nelle scuole slovene del territorio;

stabilità finanziaria, dei quadri e sviluppo dei Programmi Italiani di RTV Capodistria;

implementazione della base economica;

sviluppo dell’Ufficio per i progetti europei;

modifica della Legge sulle bandiere.

Per realizzare quanto pianificato avrò bisogno, come sempre, del Vostro aiuto, della collaborazione e della partecipazione di tutte le nostre istituzioni. Insieme, come già abbiamo dimostrato, possiamo fare tanto, oserei dire tutto. L’invito è di andare a votare il 24 aprile e nella scheda elettorale cerchiare il numero 2. Felice Žiža

Grazie a tutti!

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display